Altro che unghie, è questo il punto più sporco del nostro corpo: sono in pochissimi a saperlo

Lo sai qual è il punto più sporco del nostro corpo? Non sono le unghie! C’è una zona che è molto più ricettiva per i batteri.

Tutti sicuramente dedichiamo molta attenzione alla cura del nostro corpo e la pulizia è certamente una parte essenziale delle pratiche quotidiane. All’esterno siamo a contatto con molte cose, persone; l’aria stessa, così inquinata, a volte ci lascia una patina sui capelli e sul viso. La parte più esposta pensiamo siano le mani,  effettivamente lavarsi le mani appena si rientra a casa o prima di mangiare è un pratica igienica comune che non va mai dimenticata!

La zona del corpo che attira più sporcizia-ti sorprenderà
Pensi che le unghie siano il punto più sporco del corpo? C’è una zona assolutamente peggiore-cesenamio.it

Le unghie, lunghe o corte che siano, vengono a contatto con ogni cosa e stiamo molto attenti a pulirle perché effettivamente, come sulle mani, possono proliferare batteri e germi proprio per la loro struttura. Abbiamo sempre pensato che fosse la parte più sporca del nostro corpo ma non è così! A quanto pare c’è una zona del nostro corpo che, anche se sembra impossibile, è quella che più spesso è piena di sporcizia e conseguentemente batteri.

Scopriamo insieme qual è il punto più sporco del corpo e come ci dobbiamo comportare nell’igiene personale.

Pochi sanno che il punto del corpo in cui si annida lo sporco è l’ombelico, si proprio questa zona che ci sembra assolutamente innocua, può invece crearci molti problemi! Il dottor Mezher, su sul suo canale You Tube, rivela i rischi che corriamo senza un’adeguata pulizia dell’ombelico. Uno studio fatto su 60 persone sane nel 2021, ha reso noto che nell’ombelico di questi sono state trovate 67 tipologie di batteri diversi e che il 10% di questi avrebbe potuto portare malattie al soggetto.

Se non puliamo l'ombelico diventa un covo di germi
Pulire bene l’ombelico è importante-possono proliferarci dei germi-attenzione-cesenamio.it

Sembra incredibile ma se ci pensiamo bene la struttura dell’ombelico sembra fatta apposta per trattenere la pelle morta, il sudore la polvere. Proprio grazie alle sue pieghe e ai suoi solchi li intrappola al suo interno creando un ambiente caldo e umido che favorisce il proliferare dei batteri. Quindi è molto importante pulirlo accuratamente, una delle malattie che può presentarsi è l’onfalite: un’infiammazione dell’ombelico che porta dolore, bruciore e secrezioni maleodoranti.

Quando ci facciamo la doccia strofiniamolo per bene con una spugna morbida in modo da rimuovere pelle morta o tracce di sporco; una volta pulito è importante farlo asciugare perfettamente; se vogliamo metterci una crema idratante o qualsiasi altro tipo di cosmetico evitiamo di metterlo su quella zona, la manterrebbe umida, lo sporco potrebbe rimanere attaccato e far proliferare i batteri.

 

Impostazioni privacy