In arrivo migliaia di avvisi bonari per te dall’Inps: ecco come anticiparli senza rischiare i tuoi soldi

Previsto a breve l’arrivo di migliaia di avvisi bonari inviati dall’Inps. Ecco qual è il modo migliore per anticiparli senza rischiare.

Il rapporto tra cittadino e Stato è regolato anche dalla questione del pagamento dei tributi che i contribuenti devono consegnare all’erario.

In arrivo migliaia di avvisi bonari per te dall'Inps
Sono in arrivo migliaia di avvisi bonari – (Cesenamio.it)

Tuttavia, non sempre questo viene rispettato. I motivi possono esser molteplici: distrazione, evasione fiscale, errori in buona fede, ecc. Tuttavia, sono in arrivo migliaia di avvisi bonari da parte dell’Inps per coloro che non hanno versato i contributi durante il mese di novembre. Ti mostriamo come anticiparli senza rischiare di perdere i tuoi soldi.

Avvisi per il mancato pagamento dei contributi

L’Inps ha emanato alcune ore fa il messaggio 1026 dell’11 marzo del 2023. In questa nota si dichiara che verranno emessi degli avvisi bonari allo scopo di recuperare i contributi non versati a novembre del 2023 nella Gestione Artigiani e Commercianti. Dunque riceverà l’avviso chi non ha versato la rata di novembre prevista dalla contribuzione obbligatoria. Inoltre, ai contribuenti interessati verrà inviata anche una email di alert che avvisa della situazione. In questo modo la comunicazione verrà ottimizzata utilizzando l’indirizzo di posta elettronica preposto per le comunicazioni da parte dell’Agenzia delle Entrate.

Avvisi per il mancato pagamento dei contributi
Ecco come puoi anticiparla – (Cesenamio.it)

Come avviene per tutti i lavoratori, anche coloro che sono iscritti alla Gestione previdenziale Artigiani e Commercianti devono rispettare l’obbligo del versamento dei contributi previdenziali. Coloro che sono iscritti a questa Cassa devono infatti versare le rate con cadenza trimestrale. Gli importi vengono calcolati sul minimale imponibile.

Coloro che non versano i contributi rischiano di ricevere una cartella esattoriale da parte dell’Agenzia delle Entrate. Tuttavia, non si parla già di dover pagare delle multe, in quanto è in arrivo appunto un avviso bonario. Coloro che hanno ricevuto questa comunicazione, ma hanno già provveduto a pagare, possono comunicare all’Inps di averlo fatto mandando una quietanza di pagamento.

Nel caso in cui non si provvede al pagamento, si avranno 30 giorni di tempo dall’arrivo dell’avviso prima che il debito venga iscritto a ruolo e venga emessa una cartella esattoriale. Ma è possibile anticipare l’arrivo dell’avviso bonario.

Questo perché, ancora prima dell’arrivo per posta, la comunicazione dell’avviso è presente nell’area personale del sito Inps. Per poter accedere basta fare il login con il proprio Spid, Cns o Cie e andare su “Cassetto Previdenziale per Artigiani e Commercianti”. A questo punto bisogna andare su “Posizione Assicurativa” e poi su “Avvisi Bonari”.

Impostazioni privacy