Fino a 6000 euro col bonus badanti: come fare richiesta e a chi interessa

Bella notizia per le famiglie italiane: arrivato il bonus badanti di migliaia di euro. Ecco come fare richiesta e chi può averlo.

Stiamo parlando di un aiuto economico molto importante per tantissimi nuclei familiari in difficoltà che non hanno voluto rinunciare ai propri anziani. Essi sono infatti una fonte di grande ricchezze non solo per la saggezza accumulata ma anche perché possiedono in molti casi una pensione garantita ogni mese.

Bonus badanti di 6000 euro: come richiederlo
Bonus badanti -(Cesenamio.it)

E questa regolarità di un’entrata economica molti lavoratori oggigiorno non ce l’hanno. Ecco che avere in casa un anziano può in molti casi rivelarsi veramente utile. Ma la domanda è come fare a garantire ai nonni il miglior servizio quando la famiglia non ha i soldi per poterlo fare?

Il Governo Meloni ha pensato a questo mettendo in campo il cosiddetto “bonus badanti” che può essere una vera boccata di ossigeno per molti nuclei familiari in difficoltà economiche. Cerchiamo quindi di capire come fare per averlo e, soprattutto, chi può richiederlo.

Bonus badanti: i fortunati che possono averlo

La notizia è fantastica ed è di pochissimi giorni fa. Il Consiglio dei Ministri ha dato il via libera al bonus badanti per il 2024. Si tratta di una agevolazione economica rivolta ai datori di lavori che assumono a tempo indeterminato badanti per anziani. In altre parole, stiamo parlando di una decontribuzione fino a un massimo di 3000 euro l’anno.

Bonus badante
Badante al lavoro -(Cesenamio.it)

Il bello è l’ampia finestra temporale che è data alle persone per poter accedere a questo servizio: si va infatti dal 1 aprile p.v. fino al 31 dicembre 2025. Al momento si sta attendendo che il DDL sia pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale. Solo allora l’INPS potrà dare le modalità per fare la domanda per questa agevolazione fiscale e fornire maggiori dettagli.

Ad oggi è stato detto che questo intervento è rivolto a normalizzare il lavoro della badante e al contempo ad aiutare le fasce più povere e maggiormente vulnerabili della popolazione. Attualmente il Governo ha stanziato 10 milioni di euro per il 2024 per questo bonus.

Nel 2025 si prevede di mettere a disposizione almeno 39,9 milioni e poi di crescere questa disponibilità economica negli anni seguenti. Per il momento si sa che per poter usufruire di questo bonus, i datori di lavoro devono avere un ISEE inferiore ai 6.000 euro l’anno.

Inoltre, il soggetto anziano per cui si prende il caregiver deve avere compiuto minimo 80 anni e deve già ricevere l’indennità di accompagnamento. Insomma, le novità in questo settore sono tante e davvero molto interessanti. Chissà che non porti all’aumento anche del numero di badanti nostrane nel nostro paese?

Impostazioni privacy