Michelle Hunziker, momento molto delicato: è stata costretta a farlo

La conduttrice televisiva finita nel polverone: Michelle Hunziker costretta a farlo davanti a tutti prima che la situazione possa degenerare.

In una recente intervista, Michelle Hunziker ha parlato della sua vita, della sua carriera e di cosa è cambiato da quanto è diventata nonna. L’ex moglie di Tommaso Trussardi si è detta pronta inoltre a tornare in tv con il suo seguitissimo programma Michelle Impossible & Friends. La Hunziker ha anche voluto parlare di tutte le polemiche sulla sua associazione Doppia Difesa, che l’hanno vista protagonista nei mesi scorsi.

Michelle Hunziker costretta a farlo
Michelle Hunziker costretta a farlo davanti a tutti- (Credit: Ansa)- (Cesenamio.it)

Tutto è partito da un’indagine di Selvaggia Lucarelli risalente al 2018. La giornalista ha messo in discussione il modus operandi dell’associazione affermando che ogni volta che ha provato a mettersi in contatto con la struttura nessuno ha mai risposto a email, chiamate e pagine social.

La Hunziker nella bufera: la conduttrice costretta a chiedere scusa

Michelle è finita in una vera e propria bufera dopo la denuncia da parte di Selvaggia Lucarelli. La conduttrice televisiva però non è rimasta in silenzio e ha voluto rispondere in diretta a chi ha gettato fango sulla sua associazione.  “È un progetto molto importante che porto avanti con Giulia Bongiorno dal 2007. Tante donne denunciano, ma muoiono nell’attesa di giudizio. Lottiamo nel quotidiano con beneficenza ,la beneficenza si fa e basta. Doppia difesa è un progetto di vita. Non ho risposto a quella polemica perché la nostra fondazione è onesta e trasparente. Non siamo una fondazione fantasma, anzi”.

Michelle Hunziker costretta a farlo
Michelle ammette le sue colpe dopo la bufera sulla sua associazione anti-violenza- (Credit: Ansa)- (Cesenamio.it)

Intervistata da Silvia Toffanin, Michelle ha continuato dicendo che a differenza di altre associazioni, la sua ha continuando ad operare an che durante il Covid senza mai fermarsi. Ebbene tali rivelazioni però non sono piaciute alle altre Associazioni Antiviolenza della rete D.i.Re che senza esitare hanno voluto rispondere alla Hunkizer, affermando che ciò che ha detto è assolutamente falso. Nessuna delle associazioni antiviolenza si è fermata durante la pandemia.

Per questo hanno chiesto a Mediaset di rettificare con urgenza quanto ammesso da Michelle. E non è passato molto tempo che sono arrivate le scuse. Sulle pagini social Doppia Difesa ha risposto dicendo che l’intendo della Hunziker era quello di far capire solamente quando fosse stato complicato prestare aiuto alle donne in quel periodo. Insomma, Michelle si trovata costretta a chiedere scusa davanti a tutti ammettendo la sua colpa.

Impostazioni privacy