La novità che fa brillare gli occhi a chi usa la stufa a pellet per scaldare casa: svolta importantissima

Scopri la novità speciale per la tua stufa a pellet: il bambù è la soluzione eco-sostenibile e conveniente che stavi aspettando.

Riscaldare casa, soprattutto nelle giornate più fredde e umide, è molto importante. Uno dei modi più accoglienti per farlo è utilizzare un stufa, in grado di rendere la tua casa un ambiente davvero caldo e piacevole da vivere, anche nelle serate invernali più rigide. Tuttavia il costo del pellet tradizionale continua a salire inesorabilmente, ma abbiamo la soluzione perfetta per te. Infatti, è arrivata sul mercato una soluzione davvero interessante, che sta attirando l’attenzione per diversi motivi. Stiamo parlando della stufa a pellet di bambù. Si tratta di un bio combustibile innovativo che promette ottime prestazioni a costi minori.

stufa pellet novità
Le novità strepitose per la stufa a pellet – cesenamio.it

Scopri la novità della stufa a pellet di bambù, una soluzione economica, ecologica ed efficiente per riscaldare al meglio la tua casa e rendere i tuoi ambienti confortevoli e caldi.

Stufa a pellet di bambù: questa novità conveniente ti cambierà la vita 

Il pellet di bambù viene ricavato tramite la pressatura della fibra di bambù, materiale dalle mille potenzialità, che viene usato anche nell’ambito delle costruzioni. La pressatura di questo materiale è un processo in grado di produrre un combustibile ad alta densità e dall’elevato valore calorifico. Questo biocombustibile si riesce a distinguere per il suo ridotto contenuto di carbonio e per la capacità di emettere una quantità davvero bassa di sostanze nocive, durante il processo di combustione. Queste caratteristiche lo rendono una scelta davvero ecologica, sostenibile e responsabile per scaldare casa.

novità stufa a pellet bambù
Bambù come novità per la stufa a pellet – cesenamio.it

Entrando nel vivo delle caratteristiche tecniche e delle qualità di questo materiale, possiamo apprezzare molto la sua sostenibilità. Infatti il bambù è una delle piante a crescita più rapida del mondo e può essere raccolto già dopo quattro anni che è stato piantato. Chiaro che gli impatti ambientali siano davvero minimi rispetto ad altre tipologie di pianta. Ad aggiungersi a ciò, la coltivazione del bambù contribuisce anche al recupero di quei terreni degradati, combattendo il grosso problema della deforestazione. Dal punto di vista economico, il bambù offre un ottimo rapporto qualità-prezzo e, vista la grande disponibilità, i costi sono davvero competitivi sul mercato.

Perché scegliere il pellet di bambù? Le sue proprietà uniche, tra cui la densità variabile tra 600 e 800 kg/m^3 ed il valore calorifico che si aggira tra i 4.800 e i 5.200 Kcal/kg, lo rendono una scelta perfetta sia nell’ambito industriale che domestico. Il pellet di bambù limita le emissioni nocive durante la combustione, confermandosi una scelta ecologica, sostenibile e vantaggiosa da diversi punti di vista per il riscaldamento della propria casa.

Impostazioni privacy