Piero Chiambretti lascia Mediaset e passa alla Rai: nuovo programma per lui

Se avete amato i programmi di Piero Chiambretti sulla Rai, potete tornare a gioire: il noto conduttore ha infatti un nuovo progetto

Comico, conduttore e autore televisivo, Piero Chiambretti ha iniziato la sua carriera come disc-jockey in discoteca e in alcune radio di Torino. A livello artistico, nasce in coppia con Erik Colombardo: la sua prima apparizione televisiva da solo è infatti in una rete privata che, dal quartiere torinese di Barriera di Milano, trasmetteva televendite, redazionali commerciali e informativi. Da quel momento a oggi ne ha fatta di strada, fino a diventare uno dei volti più amati della TV: ecco qual è il suo nuovo progetto in Rai.

Piero Chiambretti lascia la Mediaset
Piero Chiambretti lascia la Mediaset: ecco il nuovo programma in Rai (cesenamio.it / ansafoto)

Il vero successo di Piero Chiambretti avviene tra il 1987 e il 2003, anni in cui la Rai lo ingaggia per diverse trasmissioni come il Festival di Sanremo del 1997, che co-conduce con Valeria Marini e Mike Bongiorno. Nel 2003 lascia la Rai e passa a LA7, per poi sbarcare a Mediaset nel 2008 e di fatto rimanerci fino a quest’anno: dopo quindici anni di esperienza sulla TV di stato, infatti, i conduttore è pronto per tornare dove tutto è iniziato.

Piero Chiambretti torna in Rai: ecco i progetti

L’amato conduttore è pronto per tornare su Rai 3 con un progetto doppio. Nella serata del martedì, a partire dal prossimo maggio,  condurrà un programma di circa otto puntate. Parallelamente, però, Chiambretti tornerà nella fascia oraria a lui più congeniale che è quella che scorre parallela ai telegiornali delle 20, proprio come avvenne con Complimenti per la Trasmissione all’epoca della Rai 3 di Angelo Guglielmi.

Piero Chiambretti lascia la Mediaset
Piero Chiambretti lascia la Mediaset: il nuovo progetto su Rai 3 (cesenamio.it / ansafoto)

Si ipotizza, infatti, a una striscia di una quindicina di minuti compresa tra Blob e Il Cavallo e la Torre di Marco Damilano. Il titolo, provvisorio, sembra essere quello de Finché la barca va: il programma dovrebbe essere quindi ambientato all’interno di un’imbarcazione in movimento che percorrerà il Tevere e che rappresenterà quindi la precarietà della vita. In ogni puntata, il noto comico intervisterà un personaggio e pare che siano previsti una cinquantina di episodi, divisi in due slot da 25.

Il programma dovrebbe andare in onda per cinque settimane nell’autunno del 2024 e per altrettante cinque settimane nei primi mesi del 2025. I fan dell’ex conduttore di Mediaset non vedono già l’ora e, in effetti, per il conduttore questo è un grande ritorno dove tutto è iniziato.

Impostazioni privacy