Basta distruggere cavi caricabatterie degli smartphone: fai così e non succederà più

Scopri come risolvere una volta per tutto il problema del cavo caricabatterie dello smartphone che si rompe. Basta davvero poco!

Quasi tutti abbiamo sperimentato, presto o tardi, il problema del cavo caricabatterie dello smartphone che si rompe piegandosi proprio all’inizio ed esponendo i circuiti interni. Un problema che, al di là del fatto estetico, può causare problemi nel funzionamento portando il cavo a rovinarsi rapidamente e a dover essere sostituito con uno nuovo.

salvare cavi caricabatterie
come salvare cavi caricabatterie (cesenamio.it)

Un’azione che spesso si compie molto prima di quanto non si vorrebbe e che alla lunga diventa fastidiosa. Ebbene, la buona notizia è che c’è più di un modo per evitare che ciò avvenga. Munendosi di un po’ di astuzia si può infatti optare per diversi stratagemmi in grado di far durare molto più a lungo il cavo.

Come salvare i cavi caricabatterie dall’usura: le strategie possibili

Se anche tu sei tra quelli che si trova a cambiare fin troppo spesso i cavi caricabatterie dello smartphone, sarai felice di sapere che esiste una soluzione (anzi più di una) per farli durare di più ed evitare che si pieghino proprio all’estremità finale, compromettendo il funzionamento. Questa parte così delicata e che nessuno si decide a rendere più robusta può infatti avere dei rinforzi in grado di cambiare le cose.

salvare cavi caricabatterie
come salvare cavi caricabatterie (cesenamio.it)

Per praticità, iniziamo con il dire che sul web è possibile trovare delle molle di gomma flessibili e studiate appositamente o dei gommini a forma di pupazzetti da inserire proprio nel punto in cui si verifica sempre la ‘rottura’. Per chi ama il fai da te è possibile inserire una molla intorno al cavo o irrobustire lo stesso con del nastro adesivo gommato e magari dello stesso colore. In questo modo i piegamenti saranno minori e meno incisivi e il cavo avrà una vita sicuramente più lunga rispetto a quella attuale.

A questi stratagemmi, davvero in grado di allungare la vita del cavo, si possono poi aggiungere delle semplici accortezze, come quello di ripiegarlo senza insistere mai sul punto critico e di usare delle scatoline porta cavi quando si va spesso in giro o lo si usa in viaggio. Agendo in questo modo si andrà incontro ad un notevole risparmio e si eviterà lo spreco di continuare a collezionare cavi che, pur essendo ancora nuovi, non sono più presentabili o, ancor peggio, funzionano meno o per nulla. Un modo davvero semplice e pratico per vivere al meglio i propri dispositivi.

Impostazioni privacy