Effetto yo-yo addio: questo è il metodo definitivo dei nutrizionisti per non riprendere i chili persi

Siete stanchi dell’effetto yo-yo dopo la dieta? Ecco il metodo definitivo dei nutrizionisti per non riprendere più i chili persi.

Quando si decide di mettersi a dieta, ci sono alcuni aspetti ai quali è bene dare la giusta attenzione. Innanzitutto sarebbe sempre meglio affidarsi ad un nutrizionista, in grado di fornirci tutti i consigli necessari per poter arrivare al peso forma andando ad integrare all’interno dell’organismo i nutrienti necessari. E nel caso in cui si decida di procedere autonomamente, ogni singolo elemento va tenuto in considerazione.

Niente più effetto yo-yo con la dieta: il metodo dei nutrizionisti
Il trucco per evitare l’effetto yo-yo con la dieta – Cesenamio.it

Avrete sicuramente già sentito parlare dell’effetto yo-yo, o magari lo avete vissuto proprio sulla vostra pelle. Questo si verifica quando, una volta aver concluso la dieta, in poco tempo si riprendono tutti i chili persi. E in alcuni casi li si superano addirittura. Come fare per evitare questo fastidioso fenomeno? Dovete seguire questo metodo definitivo, è il preferito dei nutrizionisti.

Dite addio all’effetto yo-yo: il metodo consigliato dai nutrizionisti

Se volete dire addio per sempre all’effetto yo-yo post dieta alimentare, allora questo metodo consigliato dai nutrizionisti farà al caso vostro. Si tratta di alcune piccole e veloci tecniche da mettere in pratica per non riprendere i chili persi in poche settimane. Scegliendo alcuni alimenti che vi torneranno utili per mantenere il peso forma.

Il metodo dei nutrizionisti per evitare l'effetto yo-yo post dieta
Così non riprenderete peso dopo aver concluso la dieta – Cesenamio.it

Uno studio dell’università di Harvard si è focalizzata in particolare sulle diete low carb, ossia con poco apporto di carboidrati. Che almeno in teoria, portano ad una perdita di peso nel minor tempo possibile. Per arrivare ai risultati, sono stati esaminati i dati di oltre 123mila partecipanti divisi in cinque gruppi alimentari. Chi seguiva una dieta low carb, chi usava quasi solo proteine e grassi animali, chi proteine e grassi vegetali, chi proteine e grassi sani e chi infine includeva grassi saturi nella propria dieta.

Il monitoraggio è avvenuto ogni 4 anni per circa 20 anni totali, e ora abbiamo i risultati pubblicati sulla rivista scientifica JAMA Network Open. Secondo quanto emerso, le diete low carb più strette sono quelle che alla lunga portano ad una ripresa del peso maggiore.La dieta ottimale rimane quella mediterranea povera, con almeno la metà delle proteine di origine vegetale e una scelta di carboidrati di buona qualità. Concentriamoci proprio su quest’aspetto, preferendo pasta di grano duro o cereali integrati” ha spiegato l’esperto Stefano Erzegovesi ai microfoni del Corriere della Sera.

Impostazioni privacy