Minicar da guidare anche senza patente: sicurezza, velocità, costi di assicurazione, quello che devi sapere

Proponiamo una guida alle minicar che si possono guidare anche senza patente. Approfondiremo dalla sicurezza ai costi della polizza.

Con il termine minicar (o microcar oppure mini auto) si intende un veicolo dalle dimensioni molto ridotte simile ai quadricicli leggeri o pesanti. Si tratta di mezzi sicuri? Quale velocità possono raggiungere?

Sicurezza, costi, velocità della minicar
Ecco i dettagli da conoscere sulla minicar (Cesenamio.it)

Le minicar per circolare su strada devono avere un’assicurazione obbligatoria. I veicoli non possono essere guidati su una pista pedonale né ciclabile così come in autostrada dato che la velocità minima è di 60 km/h mentre il veicolo leggeri può raggiungere una velocità massima di 45 km/h. Significa che le minicar sono i mezzi perfetti per muoversi in città o al massimo nelle strade rurali.

In Italia possono mettersi alla guida di una piccola macchina a motore leggero i giovani a partire da 15 anni dopo aver conseguito la patente di guida di classe AM (richiede un esame della vista e il completamento del corso di primo soccorso). Oltre alla velocità massima di 45 km/h, la minicar dovrà avere potenza nominale continua inferiore a 4 kW e un motore a combustione interna con cilindrata entro i 50 centimetri cubici (oppure un’altra forma di propulsione). I posti a sedere possono essere due, non di più.

Costi e sicurezza della minicar: completiamo la panoramica

La minicar ha costi variabili tra i 7.990 e i 20 mila euro. I prezzi maggiori riguardano i veicoli con allestimenti altamente tecnologici come il connettore USB, la radio, il navigatore satellitare, il wi-fi, i sensori di parcheggio. Come detto, poi, l’auto deve essere assicurata avendo una targa assicurativa. Ogni compagnia assicurativa propone costi diversi ma il range di riferimento è tra i 300 e i 400 euro.

Tutto sulla minicar, dalla velocità alla sicurezza
Cosa sapere prima di comprare una minicar (Cesenamio.it)

Per quanto riguarda la sicurezza occorre precisare che i mezzi con motore leggero non sono soggetti a nessun requisito legale di sicurezza. Significa che le minicar non vengono sottoposte a crash test ufficiali. Il costruttore a propria discrezione può effettuare i crash test senza dover, comunque, riportare i risultati. Alcuni club automobilistici italiani hanno testato i veicoli leggeri in sinistri laterali e frontali con risultati alquanto pessimi.

La sicurezza è veramente scarsa soprattutto considerando che 45 km/h è una velocità che fa correre rischi in città che fuori a ragazzi di quindici anni. In conclusione, prima di acquistare una minicar è bene riflettere attentamente. Conviene spendere una cifra molto alta per un veicolo che pur aiutando nella mobilità i giovanissimi risulta poco sicuro? Alla patente “ufficiale” mancano solo pochi anni, ad ognuno la sua scelta.

Impostazioni privacy