Questo alimento può essere causa di meteorismo e gonfiore addominale: l’errore che non devi più fare se vuoi avere la pancia piatta

Meteorismo e gonfiore addominale sono problemi molto comuni e spesso causati da alcuni alimenti. Ecco quali provocano questi disturbi. 

Il cosiddetto problema della “pancia gonfia” ovvero il gonfiore addominale e il meterorismo spesso correlato sono fastidi ampiamente diffusi e in genere l’alimentazione gioca un ruolo anche su questo. Ci sono infatti degli alimenti che possono contribuire all’insorgenza e allo sviluppo di questi problemi.

alimenti che provocano gonfiore addominale e meterorismo
Quali alimenti creano gonfiore addominale e meteorismo? – cesenamio.it

Il disturbo riguarda prevalentemente la popolazione femminile ed è correlato anche all’andamento ormonale e all’azione che certi cibi svolgono interferendo con esso. C’è uno specifico elenco di cibi che possono produrre questo tipo di problematiche. Si tratta di prodotti contenenti lattosio, ma anche alcuni tipi di frutta con un alto concentrato di fruttosio.

Ci sono poi quelli che contengono fruttani e cioè tutti i prodotti a base di grano, come pane e pasta, ma anche aglio e cipolla, carciofi, nocciole e pistacchi. Svolgono questa azione anche gli alimenti che hanno i galattani e quindi i legumi, in particolare fagioli, lenticchie, ceci, piselli, soia, ma anche il caffè. Anche quelli che contengono polioli e cioè funghi, prugne, mele, pere, cavolfiore, e anche l’avocado.

Il segreto per evitare gonfiore addominale e meteorismo quando si mangiano i legumi

Al di là delle sensibilità personali di ognuno a determinati alimenti, che possono essere più o meno accentuate, sono i legumi i principali responsabili dei problemi quali meteorismo e il fastidioso gonfiore addominale che tanto influisce anche a livello psicologico facendo sentire brutte e a disagio.

alimenti che provocano gonfiore addominale e meterorismo
Legumi: quali mangiare per non aver gonfiore e meteorismo – cesenamio.it

Nonostante abbiano innumerevoli proprietà benefiche per il nostro organismo e quindi tante sostanze nutritive importanti da assumere tanto da rappresentare una scelta comunque salutare hanno queste conseguenze. Proprio per il loro ruolo benefico è bene non escluderli completamente dal proprio regime alimentare e introdurli seppure con moderazione in modo da limitare i fastidi.

Un buon modo per evitare che appesantiscano e creino il fastidio del gonfiore, è consumarli in piccole quantità. Questo può bastare per assumere un buon numero di sostanze nutritive benefiche senza provocare i fastidi non voluti. Ci sono casi però in cui la sensibilità è alta e anche una porzione piccola di legumi produce gli effetti indesiderati.

C’è un modo però per attenuare fino a far scomparire il problema. È quello di utilizzare legumi decorticati. Il problema infatti deriva dalle sostanze contenute nelle buccia o pellicina e quando questa non è presente il fastidio non si pone. I legumi decorticati infatti favoriscono la digestione ed evitano il processo di fermentazione che produce gonfiore e aria nello stomaco e nell’intestino. Ecco quindi un sistema utile ed efficace per consumare alimenti così importanti senza avere disturbi.

Impostazioni privacy