Come lavare e stendere la biancheria intima senza rovinarla: addio strappi e coppe deformate

Lavare la biancheria intima può diventare un serio problema se non si fa in modo corretto: con questi consigli sarà sempre perfetta.

Avere un bucato sempre perfettamente pulito ed igienizzato non dovrebbe affatto essere una cosa complicata. Infatti, grazie all’utilizzo della lavatrice, con programmi sempre più pratici e intuitivi, il compito risulta piuttosto semplice. Tuttavia, nonostante se ne faccia ormai un uso quotidiano, sono ancora troppi gli errori, per non dire orrori, che si commettono durante la messa in funzione della lavatrice.

come lavare biancheria intima senza rovinarla
I trucchi degli esperti per lavare correttamente la biancheria intima Cesenamio.it

Non è di certo una rarità aprire lo sportello della lavatrice e ritrovarsi con il bucato ristretto, scolorito o peggio ancora, completamente rovinato. Una cosa piuttosto comune, che capita quando si impostano programmi non adatti, non si separano correttamente gli indumenti, oppure si usano prodotti non adatti e troppo aggressivi. Proprio per questo, è importante non solo prestare attenzione a cosa si inserisce all’interno del cestello, ma è altrettanto rilevante impostare i programmi giusti.

Come lavare correttamente la biancheria intima senza rovinarla

Fra i vari capi che hanno la peggio durante lavaggi sbagliati, la biancheria intima è in genere tra gli indumenti che ha la peggio. Calzini spariti, reggiseni che perdono la forma e slip bucati, sono solo alcuni dei fenomeni ‘misteriosi’ che avvengono mentre la lavatrice è in funzione. Un vero peccato, soprattutto se ci troviamo dinnanzi a capi anche di un certo valore. Come fare allora per evitare che questo accada ancora? La risposta è piuttosto semplice, esistono dei semplici consigli che aiuteranno ad avere un intimo perfetto e senza più strappi.

come lavare biancheria intima senza rovinarla
Le retine per la biancheria sono un ottimo rimedio per evitare che i reggiseni si rovinino Cesenamio.it

Una delle prime cose da sapere per evitare di rovinare la biancheria intima, è leggere attentamente l’etichetta. Infatti, se ci troviamo in presenza di capi particolarmente delicati e con possono subire centrifughe, in questo caso si dovrà optare per il classico lavaggio a mano. Basterà riempire una bacinella con acqua calda e detergente delicato e dopo un breve ammollo si potrò procedere con il lavaggio.

Se invece si opta per il lavaggio in lavatrice, in questo caso si dovrà prestare attenzione al colore della biancheria. Dopo aver separato il tutto accuratamente, si potrà inserire la biancheria anche negli appositi sacchetti traforati. Questi semplici ausili, permettono un corretto lavaggio, preservando l’integrità del capo.Altra cosa molto importante è mantenere la giusta igiene, se ci troviamo in presenza di infezioni intime, in questo caso dovrà essere eseguito un lavaggio solo con la biancheria intima in questione, usando alte temperature e detergenti igienizzanti e disinfettanti.

Infine, una volta finito il lavaggio si potrà procedere all’asciugatura. Meglio sempre esporre la biancheria all’aria aperta e non alla luce solare diretta. Per quanto riguarda i reggiseni, anche in questo caso si dovrà prestare attenzione a non appenderli per le coppe. Meglio usare le bretelle. Per gli slip invece si potranno appendere per un’estremità, prestando attenzione ad eventuali ricami e strass. Una volta fatto questo, la biancheria sarà perfettamente pulita, intatta e pronta per essere rimessa al suo posto.

Impostazioni privacy