Vetri dell’auto appannati, se il climatizzatore non basta devi subito verificare questo: puoi risolvere in pochi minuti

L’inverno sul nostro paese sta sferzando in maniera prepotente, con temperature che in qualche punto hanno raggiunto punte al di sotto delle medie stagionali. Il rischio di eventi climatici straordinari è molto alto, e i principali pericoli che si corrono quando si è in inverno, capitano principalmente quando si è in strada.
cosa controllare in auto quando i vetri sono appannati
Cosa controllare quando si appannano i vetri dell’auto – cesenamio.it
E guidare durante la stagione invernale, può risultare davvero problematico. Innanzitutto, per accendere l’auto, talvolta è davvero un impresa. Il rischio di danneggiare la vettura, con comportamenti errati quando fa freddo, è molto alto. Un secondo nemico molto comune, è quando si appannano i vetri dell’auto. Spesso per poterli pulire si utilizza il climatizzatore, ma se anche questo non dovesse funzionare, le ragioni potrebbero essere ben precise: ecco cosa devi controllare.

Vetri auto appannati: cosa bisogna controllare?

In inverno avere i vetri appannati dell’auto è tremendamente fastidioso. In particolare, quando andiamo di fretta, sembra che non ci si riesca mai a liberare da quella patina opaca che si crea sui vetri, e che ci voglia tanto tempo per farla sparire. E spesso e volentieri si commetto degli errori che sarebbe meglio evitare, sia per la sicurezza alla guida, che per l’integrità dell’auto.
cosa potrebbe non funzionare in auto quando si appannano i vetri
Vetri appannati: ecco cosa non potrebbe funzionare in auto – cesenamio.it
Si tende, infatti, a prendere un fazzoletto o un panno e strofinarlo sul vetro. Se in prima battuta quel velo di umidità, che è la causa principale dell’appannamento, sparirà, resterà la macchia e il segno dello strofinaccio che abbiamo passato. Bisogna, quindi, utilizzare il climatizzatore per poterlo “spannare”. Ma se anche questo non dovesse funzionare, cosa dobbiamo accuratamente controllare?

Come fare?

Esiste un falso mito che il condizionatore faccia consumare tanto: in realtà, se ben utilizzato, il suo consumo è contenuto e anche in inverno è essenziale. Infatti, è fondamentale per poter liberare i finestrini dall’umidità. Se non dovesse funzionare, il problema potrebbe risiedere nel filtro dell’abitacolo, o del climatizzatore, o della cartuccia del disidratatore clima. Inoltre, per controllare che non si formi l’umidità, la manutenzione è fondamentale.
Potrebbe essere possibile, infatti, che i tappetini siano bagnati o umidi e possano essere una causa scatenante dell’appannamento dei vetri, oltre che generare cattivo odore in auto. Anche controllare le guarnizioni dei finestrini è fondamentale: bisogna, di fatti, assicurarsi che siano tutte integre affinché non ci siano ingressi di aria indesiderata che possa essere principale causa della formazione di umidità e di conseguenza, della classica patina opaca sui vetri dell’auto.
Impostazioni privacy