Gli ultimi istanti della Regina Elisabetta: la rivelazione choc

Come sono stati gli ultimi istanti di vita della Regina Elisabetta? Sembra che sia successo qualcosa che nessuno ancora conosce.

È passato davvero diverso tempo dalla morte della Regina Elisabetta II, ma nonostante tutto, per il mondo intero continua a essere uno dei punti di riferimento della storia, non solo del Regno Unito. Quindi, anche per questo motivo, conoscere qualche particolare in più su di lei fa sempre gola.

Regina Elisabetta, che cosa ha fatto nelle ultime ore di vita
Regina Elisabetta: la rivelazione choc- foto Ansa -cesenamio.it

In particolare oggi ci soffermiamo su quelli che di fatto sono stati gli ultimi giorni, per non dire le ultime ore di vita della Sovrana. La Royal Queen è scomparsa a 96 anni nel corso dell’8 Settembre 2022 a Balmoral, la sua seconda residenza. Il retroscena è stato inserito nel libro Charles III New King, New Court. The Inside Story scritto da Robert Hardman in uscita nel Regno Unito il 18 gennaio,

Partiamo dal presupposto che, prima che la sua salute peggiorasse, la Regina sembrava essere nel pieno delle sue forze, tanto da avere concordato con lo staff il suo ritorno anche a Buckingham Palace. Eppure la sera del 6 Settembre aveva detto che avrebbe preferito ritirarsi nella sua stanza e cenare da sola. Quella sarebbe stata l’ultima volta che la maggior parte della sua famiglia l’avrebbe vista viva.

Regina Elisabetta, il retroscena sugli ultimi giorni di vita della Sovrana

Quindi, dopo essersi ritirata nella sua stanza, il giorno seguente la sua salute continuava a peggiorare, con lei al suo fianco la Principessa Anna, il figlio Peter Phillips, la dama di compagnia Susan Rhodes, lo scudiero nonché tenente colonnello Tom White, e la confidente più anziana della regina Angela Kelly. La stessa che per prima si rese conto che le cose cominciavano davvero a non andare.

Regina Elisabetta, il retroscena sulle ultime ore prima della morte
Regina Elisabetta: la confessione che nessuno sapeva foto Ansa .cesenamio.it

Il giorno seguente, la stessa Principessa Anna consigliò Carlo a raggiungerla, dal momento che le condizioni della loro madre stavano peggiorando, a portare Carlo e Camilla a Balmoral è stato un elicottero che in un primo momento avrebbe dovuto condurli un un impegno ufficiale. Sul volo furono attivate le fasi iniziali dell’operazione London Bridge, ossia della morte della sovrana.

Nel frattempo, la Royal Air Force aveva organizzato anche il trasferimento del principe William a Balmoral, e poi Harry e Meghan, nel libro Spare, il secondogenito di Carlo scrisse: “Ho immediatamente mandato un messaggio a Willy per chiedergli se lui e Kate sarebbero partiti in aereo. Se sì, quando? E come? Nessuna risposta”. Inseguito i Sussex organizzarono un volo in completa autonomia.

A non essere presenti in quella occasione, su richiesta dello stesso Principe Carlo, furono Meghan Markle, cosi come Kate Middleton e i tre figli. Decisione presa solo per il fatto di non volere troppa gente intorno alla Regina Elisabetta. A vegliare sulla regina Elisabetta in quel momento erano il principe di Galles, la Duchessa di Cornovaglia, la principessa Anna e Angela Kelly, mentre il reverendo Kenneth MacKenzie leggeva degli stralci della Bibbia.

Impostazioni privacy