In aumento i casi di demenza tra i giovani, scatta l’allarme degli esperti: spunta una verità clamorosa

Hai sempre pensato che la demenza fosse un problema “da vecchi”? Non è così: anche i giovani ne soffrono e sempre di più.

Tra le malattie più spaventose e che ci fanno davvero tremare, quelle che colpiscono il cervello sono tra le più tremende. L’idea che le nostre capacità cerebrali siano rallentate, fino a perdersi lentamente sempre di più pezzo dopo pezzo, è qualcosa che ci crea ansia e preoccupazione. Generalmente tendiamo ad associare tutto ciò alla popolazione più longeva, ai nostri nonni e agli anziani della famiglia. Ma non è proprio così, purtroppo. Le notizie che arrivano dal comunità scientifica sono altre.

Perché aumentano i casi di demenza tra i giovani
Aumentano i casi di demenza giovanile: gli esperti lanciano l’allarme – cesenamio.it

Le recenti scoperte sono decisamente preoccupanti. Ovvero quelle che vedono la demenza come una patologia che colpisce anche i giovani. Sempre più ragazzi e ragazze, infatti, si stanno ammalando di demenza e ci sono ragioni scientificamente provate dietro tutto questo. Alcuni dei disturbi in questione sono purtroppo incurabili, ma è bene sapere il motivo per cui potrebbero svilupparsi: ecco quali sono i fattori determinanti l’aumento dei casi.

Sempre più casi di demenza tra i giovani: perché non è più un problema che riguarda solo la popolazione anziana

Ad oggi non si tratta più di qualche caso sporadico, che fa comunque preoccupare, ma che non risulta un problema su larga scala. Si tratta di una questione allarmante e sempre più diffusa: ogni anno i pazienti aumentano di centinaia di migliaia. Ma perché la demenza sta diventano anche una malattia dei giovani e non soltanto senile? Le ragioni vi stupiranno.

Le cause delle demenza tra giovani
Sono diversi i fattori che possono determinare lo sviluppo della demenza, che non interessa solamente i più anziani – cesenamio.it

Ci sono diverse motivazioni che concorrono e potrebbero spiegare tutto ciò. Molto utile saperlo anche nella speranza di tenere il più lontano possibile queste terribili malattie. I fattori che entrano in gioco sono di tipo ambientale, di stile di vita e connessi alle condizioni di salute pre-esistenti del soggetto. Ecco perché va da sé che sia fondamentale prevenire la demenza con buone abitudini alimentari e un mantenimento sempre attivo del cervello.

L’isolamento dagli altri, la sedentarietà, la mancanza di allenamento del cervello, un dieta squilibrata, fumo e abuso di alcol e droghe: sono questi i principali fattori che entrano in gioco. Avere un corretto stile di vita diventa dunque centrale, non soltanto per la propria forma fisica, ma anche per scongiurare patologie come queste.

Impostazioni privacy