Brufen usato per il Covid-19 e per infiammazioni varie: controindicazioni e dosaggi che bisogna conoscere

In questo articolo vedremo tutto ciò che bisogna sapere sul Brufen: a cosa serve, quali sono i dosaggi e le controindicazioni da tenere a mente.

Il Brufen è un farmaco antinfiammatorio che fa parte dei cosiddetti fans, noto anche come ibuprofene, è utilizzato per alleviare i diversi sintomi tra cui mal di testa o di denti, dolori mestruali, artrite, dolore cronico e muscolare. È dunque ottimo anche come antidolorifico, ad esempio dopo un intervento. Si tratta di un farmaco da banco e non è necessaria una prescrizione medica per acquistarlo, almeno entro un certo dosaggio. Esiste infatti il Brufen da 200, da 400 e quello da 600 mg per cui è necessaria l’apposita icetta.

Cosa sapere sull'assunzione del Brufen
Dalle controindicazioni ai dosaggi: cosa bisognare sapere sull’assunzione del Brufen – cesenamio.it

Prima di assumere il Brufen, è consigliato consultare il proprio medico come per qualunque altro farmaco. Tra i benefici principali che possiamo riscontrare dopo averlo assunto, c’è sicuramente il fatto che i sintomi saranno alleviati. Stiamo parlando di un medicinale che può avere anche degli effetti positivi sulla circolazione sanguigna, nel caso in cui si soffre di malattie cardiovascolari. Tuttavia, è bene non superare mai la dose prescritta in quanto potrebbe provocare dei gravi effetti collaterali se assunto in misura elevata.

Brufen, attenzione agli effetti collaterali

Esistono alcune differenze tra il Brufen da 600 e quello da 400 mg. Innanzitutto, bisogna ricordare che il primo contiene il principio attivo dell’ibuprofene ed è un farmaco molto più potente rispetto al secondo. Infatti, quello da 600 mg ha un contenuto di ibuprofene cinque volte maggiore rispetto al Brufen da 400.

Brufen, quali sono gli effetti collaterali
Quali sono gli effetti collaterali del Brufen? – cesenamio.it

Per quest’ultimo, sono consigliate 1/2 compresse fino a un massimo di 3 volte al giorno per non più di 10 giorni. Il dosaggio per quello da 600, invece, è una compressa per massimo 2 volte al giorno e il trattamento non dovrebbe superare i 5 giorni. Tra gli effetti collaterali più comuni, possiamo riscontrare cefalea, stanchezza, mal di stomaco, nausea, vomito e diarrea. Ma anche difficoltà respiratorie, affaticamento muscolare, prurito, rush cutaneo e vertigini.

Potrebbe inoltre aumentare la creatinina sierica e la bilirubina sierica. Una delle conseguenze peggiori è l’insufficienza respiratoria, inoltre è sconsigliata l’assunzione del farmaco durante la gravidanza. Per quanto riguarda i bambini, l’ideale sarebbe preferire la Tachipirina rispetto al Brufen, soprattutto per i minori di 12 anni. In generale è bene ricordare che il medicinale non va assunto a stomaco vuoto. Se si dovessero avvertire dei fastidi, si raccomanda di consultare immediatamente un medico.

Impostazioni privacy