Mai fidarsi degli zombi. Come riapparire in area e battere la Samb

Cesena-Samb
Condividi questo articolo

OPINIONI DI UN DIVANO – Contro la Samb, il Cesena evapora nella ripresa. Ma il Divano profetizza una sorpresa di Zecca ed ecco che al 90’…

GOMITATE AUGURALI E UOVA DI PASQUA – C’è la Samb, ma ci sono anche gli auguri anticipati, scambi vorticosi di pacchetti in sala. Tutti arrivano con largo anticipo, adeguatamente mascherati e mugugnano qualcosa da dietro le paratie fp1. Mi aspetto che da un momento all’altro suoni qualcuno con un uovo di Pasqua, così per stare dalla parte del sicuro. Proprio oggi, proprio a quest’ora, mentre sta per scoccare l’ora ics e io sono ancora qua a scambiare pacchetti e gomitate beneauguranti con i festeggianti. Cerco di eclissarmi con classe, ma mi beccano. Senza molta classe, allora, passo alle maniere forti. Ciao ciao, spingo fuori un paio di parenti lenti ad andarsene e, cavolo! Sono le 15:00, perfettamente in tempo per la partita. Però… Però, armeggiando con l’amichevole tecnologia tipica di Eleven riesco a collegarmi solo al secondo minuto e mi sono già perso il primo gol: 1 a zero per noi. Pazienza. Ma fantastico. Goleada, direi. Vedremo una pioggia di reti al Dino Manuzzi, povera Samb.

UN PRIMO TEMPO IN FIDUCIA – Ed in effetti la partita comincia così, ci si mangia il raddoppio, si trotta consapevoli della nostra forza e si attende la goleada senza troppa ansia. Ci siamo, loro pacciugano ma non concretizzano. Poi, nel finale di tempo, un lampo di Immobile, no non Ciro, immobile Lopez, detto Maxi il quasi fermo, procura danni al nostro palo e la fiducia da incrollabile diventa moderata. Specie dopo che San Nardone ha tolto le ragnatele dalla porta e salvato le chiappe alla nostra sempre meno baldanzosa compagine.

IL MOSE DELLA DIFESA – Il secondo tempo si inaugura con una valanga rossa che si abbatte a ondate sul MOSE difensivo del Cavalluccio. Fortuna che loro frullano frullano, ma non sfondano. Il nostro contropiede sarà anche insidioso, ma raramente raggiunge la metà campo. Il Cesena è ufficialmente scomparso e ci vorrebbe Hercule Poirot per capire che fine abbia fatto. Ormai la squadra si è ristretta come una maglia di cattiva qualità dopo un temporale e c’è talmente tanto casino nella nostra area piccola, che ci facciamo gol da soli, tanto per togliere dall’imbarazzo quegli invorniti degli attaccanti marchigiani. Firmerei per il pari, dico mestamente in chat con i confratelli di Cesena Mio, poi mi sovviene che alle 16.08 avevo profetizzato: Zecca ci farà una sorpresa.

ZECCA COME HOUDINI? – La sorpresa, al momento, consiste nel fatto che Zecca è evaporato come e più degli altri, scomparso come Houdini. Ma il grande illusionista poi ricompariva improvvisamente e usciva dalla cassa senza catene, entusiasmando il pubblico. Lui, l’ex Zecchino d’Oro, invece, non si trova. Il copione non cambia, per fortuna la Samb ci massacra sul piano del gioco, ma non segna neanche se gli tiriamo la porta addosso e soprattutto siamo vicinissimi alla fine della partita. Firmo per il pari, insisto. Invece, l’Associazione Calcio Zombi passa improvvisamente la metà campo del Dino Manuzzi, creando meraviglia nella burrosa difesa avversaria, la meraviglia si trasforma in scompliglio quando addirittura Favale tenta un cross dalla sinistra. Scene mai viste nel secondo tempo! Ed ecco che lo Zecca, che si credeva ormai trasformato in atomi di vapore acqueo, si rimaterializza nella desertica area di rigore avversaria e la palla lo colpisce sulla testa per poi finire alle spalle del portiere della Samb.

LA MORALE – La morale, cari bimbini marchigiani, è semplice: mai fidarsi degli zombi. Specie se hanno la maglia del Cesena. Chiaro? E sì che ne avete visti di quegli horror… Il Profeta ve lo aveva detto alle 16.08: Zecca ci farà una sorpresa. Miscredenti. Se pensate che il calcio abbia una logica, state pensando ad un altro sport. Bene così (vedi Cesena 2-1 Sambenedettese, le pagelle di Cesena Mio).


Immagine tratta dal sito sambenedettesecalcio.eu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *