Vastese 1-2 Cesena, le pagelle di Cesena Mio

Pagelle Vastese-Cesena
Condividi questo articolo

PAGELLE – Il Cesena torna alla vittoria superando 2-1 la Vastese in trasferta: decisivi i rigori trasformati da Alessandro che rimontano la rete di Stivaletta

Il Cesena torna a vincere dopo oltre un mese: i bianconeri superano 2-1 la Vastese e conquistano un distacco decisamente più rassicurante nei confronti del Matelica, sconfitto 1-0 dalla Recanatese e dunque sprofondato a -5.

Nei primi 45′ regna la noia all’Aragona di Vasto, con le squadre che sbagliano tanto in fase di costruzione e l’unica situazione da segnalare è l’occasione clamorosamente fallita da Biondini, che dopo appena quattro giri di lancette fallisce a pochi centimetri dalla linea porta. Inaspettatamente, all’ultimo minuto del primo tempo, i padroni di casa passano in vantaggio con Stivaletta, lesto ad approfittare dell’errato retropassaggio di Munari per battere Agliardi in contropiede. Meno male che nella ripresa gli uomini di Angelini entrano con tutt’altro piglio e al 50′ è già pareggio: il portiere Patania travolge Valeri con un’uscita fallosa quanto inutile ed Alessandro trasforma con freddezza il conseguente clacio rigore. Numero 10 bianconero glaciale anche 20 minuti dopo, quando trasforma un secondo penalty, questa volta molto generoso, visto che il netto fallo su Tortori avviene fuori area. Poi, nei restanti minuti di gara, giocati in un clima infuocato per le vibranti proteste del pubblico di casa non accade granché ed il match termina 2-1 in favore dei bianconeri, che non vincevano in trasferta dal 13 febbraio.

Queste le pagelle di Cesena Mio:

AGLIARDI 6: per l’ennesima volta inoperoso per tutti i 90 minuti. Nulla può sul gol del vantaggio di Stivaletta, lanciato a rete dall’incredibile errore di Munari.

NOCE 6: nel primo tempo ogni tanto viene anticipato da Shiba, il quale è però inconcludente. Nella ripresa cresce e chiude ogni possibile varco alla Vastese.

CIOFI 6: compie qualche errore di troppo in fase di impostazione, disputando però una gara molto attenta in fase difensiva.

BENASSI 6: anche lui è molto attento in difesa, specie sul neoentrato Leonetti nel secondo tempo. Ad inizio ripresa Patania gli nega il gol dalla distanza con un grande intervento.

VALERI 7,5: finalmente si è rivisto il Valeri dei tempi migliori: il terzino sinistro gioca infatti una gara da urlo, riuscendo costantemente a saltare De Meio e a mettere pericolosi cross per i  compagni. Ha poi il grande merito di procurare il primo rigore, facendosi stendere da Patania in piena area di rigore.

MUNARI 5: due passi indietro rispetto alle ultime uscite. Oggi è meno pimpante del solito, essendo ripetutamente fermato dagli avversari. Inoltre, pesa sulla sua gara l’errato retropassaggio che consente a Stivaletta di involarsi a tu per tu con Agliardi.

DAL 83′ CAMPAGNA SV

DE FEUDIS 6: il capitano bianconero è come sempre prezioso quando c’è da difendere, anche se oggi, soprattutto nei primi 45′, non riesce a trovare la verticalizzazione giusta per i compagni, salvo poi crescere di tono nella ripresa.

BIONDINI 6: per la prima volta in stagione il Biondo disputa tutta la gara, senza essere sostituito. Ciò segnala come in queste ultime partite, e così anche oggi, il suo apporto sia stato importante per la squadra. Mezzo punto in meno per il gol clamorosamente fallito dopo soli 4′ di gioco.

TONELLI 5,5: è uno dei peggiori in campo nel primo tempo: troppi errori in fase di non possesso e zero occasioni create dalle sue giocate. Leggermente meglio nella ripresa, ma la prestazione disputata settimana scorsa è di tutt’altra pasta.

DAL 94′ TOLA SV

ALESSANDRO 7: ad inizio match fatica moltissimo a farsi vedere, essendo costretto più volte a retrocedere per ricevere il pallone tra i piedi. Nella ripresa è molto più propositivo, ma soprattutto ha l’enorme merito di trasformare due rigori pesantissimi su un campo insidioso per la pioggia.

DAL 89′ RUTJENS SV

TORTORI 5,5: gioca troppe volte spalle alla porta, finendo molto spesso per commettere fallo. E’ però su un suo spunto, fermato fallosamente, che l’arbitro prende un abbaglio e concede il secondo rigore di giornata, anziché una punizione dal limite dell’area.

ALL. ANGELINI 6,5: dopo uno dei peggiori primi tempi della stagione, ha il merito di rigalvanizzare la squadra negli spogliatoi e portarla a vincere una partita probabilmente fondamentale per le sorti del campionato. L’arbitro ha pesantemente indirizzato la gara in favore dei bianconeri, è vero, ma la reazione mostrata è stata notevole (ed in parte anche inaspettata), considerata la crisi psico-fisica che la squadra sta attraversando. La promozione è ora ad un passo, guai a rischiare nuovamente di farsela scappare…


Elaborazione grafica tratta dalla pagina Cesena FC

 

2 Comments on “Vastese 1-2 Cesena, le pagelle di Cesena Mio”

  1. Angelini, dopo averlo visto all’opera per un anno, non mi entusiasma affatto: anche se ha dimostrato di saper creare un gruppo (cosa che gli esperti mi dicono essere la cosa più fondamentale di un mister, i risultati sembrano confermare questa tesi, per cui boh, ci crederò..), non ha dato uno straccio di gioco alla squadra e questo dovrebbe essere l argomento di discussione, non il fatto che non urla (zio -bertold- breck!). Sui gufi però ha ragione da vendere (i gufi non sono ne i tifosi, ne i dirigenti, ma sono i tifosi del porretta (gestori di siti che con la scusa del cesena parlano solo del loro idolo) di cui non ci libereremo mai). Forza Cesena. Amen.

  2. Angelini 6,5….voglio vedere se l arbitro non si inventava il rigore e se il mayelica vinceva…se gli davate 6,5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *