Triestina 2-1 Cesena, le pagelle di Cesena Mio

Triestina-Cesena pagelle
Condividi questo articolo

PAGELLE – Perde ancora il Cesena, oggi sconfitto 2-1 dalla Triestina: gol di Gomez su rigore al 32′, Petrella al 62′ e Collocolo al 93′

Una sconfitta che va un po’ stretta ai bianconeri, che non hanno certo brillato, ma nemmeno troppo sfigurato contro una Triestina tutto sommato modesta. Purtroppo però, dopo la rete del vantaggio di Gomez arrivata su calcio di rigore, il Cesena si è spento, finendo intrappolato nella morsa del centrocampo biancorosso. L’incerta conduzione di gara dell’arbitro Ricci ha poi fatto il resto: dubbio il gol del 2-0 di Petrella al 62′, avendo Giorico battuto un calcio di punizione senza aver prima fermato il pallone. La successiva espulsione di Maddaloni ha di fatto chiuso la gara, anche se i bianconeri ci hanno poi provato fino all’ultimo, ottenendo troppo tardi il gol della bandiera di Collocolo. Ecco le pagelle di Cesena Mio:

NARDI 6: dopo aver subito gol su calcio di rigore, è incolpevole anche sulla bellissima rete di Petrella, mentre è bello reattivo nel finale. Per il resto, uno spettatore non pagante.

LONGO 6: dalla sua parte la Triestina non riesce praticamente mai a sfondare. In seguito all’espulsione di Maddaloni si sposta in mezzo alla difesa, senza demeritare nemmeno lì. Sua la verticalizzazione per il gol di Collocolo nel recupero.

CIOFI 6: tampona piuttosto bene il velocissimo Mensah, ma sulla rete di Petrella non è ben posizionato, così come tutti i suoi compagni che probabilmente attendevano il fischio dell’arbitro. E’ uno degli ultimi a mollare, cercando anche di proporsi in avanti nel finale.

MADDALONI 5: macchia una discreta prestazione con l’episodio che gli è costato il cartellino rosso: le immagini non hanno potuto mostrare l’entità del colpo inflitto a Mensah, ma resta comunque grave la sua ingenuità.

TONETTO 4,5: prova a spingersi in avanti fin dai primi minuti, ma le sue iniziative hanno sempre poca fortuna. Alla mezz’ora regala alla Triestina un calcio di rigore, intervenendo in modo scomposto su Petrella.

DAL 59′ ZAPPELLA 6: appena arrivato, non sfigura sulla fascia destra, arrivando più volte sul fondo.

PETERMANN 5,5: non riesce a dettare al meglio i ritmi di gioco della manovra bianconera, cerca spesso la verticalizzazione, ma nessuno là davanti riesce ad arpionare il pallone.

DAL 80′ COLLOCOLO 6,5: con il suo ingresso, il Cesena si rende finalmente più pericoloso. Guadagna un paio di falli da posizioni interessanti e realizza un gol in pieno recupero, sfruttando al meglio la verticalizzazione di Longo.

STEFFE’ 5,5: sembra aver perso lo smalto dei giorni migliori. Fatica più del solito in mezzo al campo, sia in fase di costruzione che di interdizione.

CAPELLINI 5,5: comincia bene, soprattutto in fase di copertura. Dopo la rete di Gomez, però, sparisce dal campo, non riuscendo più ad entrare nel vivo del gioco.

DAL 59′ NANNI 5: ormai si è capito che il giovane attaccante sammarinese è una punta di raccordo, che magari fa salire bene la squadra, ma non è un uomo d’area, uno capace di buttarla dentro quando c’è da aggiustare il risultato. Non sorprende che nemmeno oggi gli sia capitata l’occasione per buttarla dentro.

BORELLO 5: nel primo tempo è uno dei peggiori, sempre troppo prevedibile con il pallone tra i piedi e facilmente raddoppiabile dagli avversari. Anche con il passaggio al 4-2-3-1 la musica non è cambiata.

ZECCA 5: non vince nemmeno un duello aereo, venendo puntualmente anticipato da Ligi e Lambrughi. Di certo l’insolita posizione in campo ed il modo di giocare dei compagni, che hanno fin troppo cercato la verticalizzazione palla alta, non lo hanno aiutato.

DAL 75′ RICCI 6: entra quando ormai i giochi sono fatti, limitandosi a qualche anticipo di testa.

CAPANNI 6: l’unico a salvarsi tra gli attaccanti bianconeri. Fin dal primo minuto è l’unico ad accendere la luce e a creare qualche grattacapo alla difesa friulana, ma quasi mai i compagni lo assistono a dovere.

DAL 79′ SALA SV

ALL. VIALI 5,5: la scelta di puntare sul neoarrivato Tonetto a sinistra e su Zecca come centravanti si è rivelata fallimentare. E’ vero che le assenze dell’ultima ora di Ardizzone e Russini, oltre alla squalifica di Favale e agli infortuni di lungo corso di Caturano e Gonnelli, hanno costretto il tecnico a schierare una formazione d’emergenza che inevitabilmente ha condizionato tantissimo la prestazione odierna, ma ciò non toglie che anche stavolta il Cesena, una volta trovatosi in svantaggio, non sia riuscito a raddrizzare la gara, rendendosi pericoloso dalle parti di Valentini solo negli ultimi scampoli di partita. L’auspicio è che questa partita possa suggerire al ds Zebi di acquistare un attaccante più funzionale a queste situazioni di gioco.


Elaborazione grafica tratta da  it.wikipedia.org

4 Comments on “Triestina 2-1 Cesena, le pagelle di Cesena Mio”

  1. Io non credo che con i presunti titolari la situazione sarebbe cambiata parecchio….purtroppo le partite sono sempre molto simili e vengono decise da episodi a volte a favore a volte contro.
    Volevo fare notare che con la espulsione di Maddaloni ( uno dei migliori come sempre) Viali e stato costretto a modificare la assetto della squadra e paradossalmente ne abbiamo guadagnato imprevidibilita,. Cioè a mio parere se ogni tanto in corso della partita si variasse qualcosa invece di mantenere il solito stucchevole assetto e gioco scolastico si potrebbe vedere qualcosa di buono…( Almeno gli esterni di attacco ogni tanto tipo Zecca un po’ a sinistra Russini a destra capanni ecc.)
    PS….Zappella mi sembra un ottimo acquisto , Borello per Koffi invece mi pare non uno , ma due passi indietro….e prendiamo sto centrocampista !!!!( Continuo ad avere fiducia in Zebi dell’ ultimo momento)

  2. È andata così … ma ricordiamoci che la squadra è stata costruita soprattutto per una salvezza tranquilla e che i titolari mancanti, non sostituibili perché la panchina è corta, erano ben 5 … Io sono comunque fiducioso, almeno una reazione dopo la brutta partita contro la Virtus Verona; poi perdere contro la Triestina ci sta, anche se questa Triestina non mi è sembrata irresistibile … #DAIBURDÉL

  3. Petterman oggi ha perso un bel po di palloni di quelli che in pagella valgono due punti l’uno se li perde Ciofi, a occhio e croce il suo voto sarebbe – (meno) 4. L’espulsione di Maddaloni (che rischia concretamente 3 giornate) ci lascia con 2 centrali..ma la società compra i terzini, un centrale (magari under in prestito al posto di koffi) serviva prima, ora è indispensabile. Ci rifaremo, ma per il primo posto ora è durissima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *