Mamma mia che Tortori! Il Cesena vince 4-2 e si prepara all’inizio del campionato

Loris Tortori Cesena-Zola 4-2
Invia l'articolo agli amici

CHE BELLO E’ – Un Cesena sfavillante in attacco quanto lacunoso in difesa vince 4-2 contro l’Axys Zola e si prepara ad esordire in campionato

L’ultimo impegno amichevole prima del via del campionato di Serie D ha visto il Cesena affrontare a Villa Silvia l’Axys Zola, formazione bolognese che la scorsa stagione ha ottenuto la promozione in Serie D al termine di un campionato pieno di emozioni. La squadra allenata da Angelini è scesa in campo con la formazione tipo che probabilmente vedremo anche domenica prossima ad Avezzano: gli unici assenti sono stati il terzino destro Valeri, ai box per un leggero risentimento, e il portiere Sarini, entrato nella ripresa e sostituito dall’australiano West. A Villa Silvia si respirava un entusiasmo che da qualche mese sembra aver pervaso l’animo di tutti i tifosi bianconeri: sebbene si trattasse di un’amichevole e di fronte ci fosse una matricola della Serie D, i fedelissimi del Cesena hanno risposto ancora una volta presente e non hanno fatto mancare il proprio sostegno alla squadra.

La partita ha visto partire meglio gli ospiti con la rete del vantaggio messa a segno dall’attaccante Cozzolino, ex bomber del Lecce completamente dimenticato in area da un (ancora) rivedibile Benassi. La squadra di Angelini però non si è scomposta e ha mostrato un bel calcio soprattutto in fase di ripartenza, dove Alessandro da una parte e Tortori dall’altra hanno messo in costante difficoltà la difesa dell’Axys Zola. Al 37′ è arrivato il pareggio del Cesena: lancio millimetrico di Biondini per lo scatto in profondità di Alessandro, che sul filo del fuorigioco ha servito di testa Tortori che davanti al portiere non ha sbagliato. Ma i tifosi non hanno fatto in tempo ad esultare che dall’altra parte un incerto West ha permesso agli ospiti di ritrovare il vantaggio, firmato ancora da Cozzolino. Andare negli spogliatoi in svantaggio non avrebbe rispecchiato la gara del Cesena, che ha così avuto una reazione d’orgoglio e nel giro di due minuti ha ribaltato la gara, sempre con uno scatenato, Tortori, servito prima da De Feudis e poi da Alessandro.

Nella ripresa Angelini ha deciso di cambiare tutti i giocatori per permettere anche alle seconde linee di poter mettere benzina nel motore in vista dello start del campionato. Tra gli altri si sono distinti il centrocampista Gori, apparso a suo agio nel ruolo di regista, e il centrale Stikas, che non ha sbagliato un anticipo nei confronti del diretto avversario. A metà del secondo tempo è stato Bisoli a chiudere la gara con una zampata da pochi passi sfruttando una punizione laterale che lui stesso si era guadagnato. La sensazione è che il Cesena faccia ancora troppa fatica nel reparto arretrato, dove sembrano mancare sia coordinazione che complicità dei due centrali. Fino ad ora Noce e Benassi hanno sempre faticato soprattutto nella marcatura a uomo, ma da domenica prossima non si potranno più commettere questi errori.

Che bello è

Una settimana dopo sembra essere cambiato il mondo: d’accordo che contro la Savignanese si trattava di un impegno ufficiale, ma Loris Tortori sembra aver cambiato passo dopo una prestazione incolore e condita da una precoce sostituzione. Contro l’Axys Zola ha messo a segno tre gol dimostrando freddezza all’interno dell’area di rigore concretizzando tutte e tre le occasioni capitategli sui piedi. Nel corso della sua presentazione ha dichiarato di non essere mai riuscito ad arrivare in doppia cifra: speriamo che sia l’anno buono per l’ex Venezia perché dai suoi piedi e da quelli di Alessandro passeranno le principali fortune del Cesena.


Immagine tratta dalla pagina Facebook Cesena FC

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *