Tifosi del Cesena sempre allergici al rossoblù

Cesena-Imolese
Condividi questo articolo

CRONACHE DEL SETTORE O – Il rossoblù dell’Imolese ha suscitato brutte sensazioni nei tifosi del Cesena, che hanno subito confinato Imola in Emilia

Nessuno di noi esseri viventi ricorda una partita dei bianconeri contro l’Imolese, sensazione suffragata dall’articolo relativo agli avversari dei bianconeri uscito poco prima della partita (vedi La “centenaria” Imolese torna a Cesena dopo settan’anni). Cioè, questi sono nati prima che in riva al Savio prendesse vita la nostra squadra e quando ancora il conte Rognoni insieme a Renato Piraccini e Arnaldo Pantani decidevano su come ampliare la “Barlèda” questi sono venuti a giocare a Cesena. Va beh, nel settore “O” abbiamo cercato di non dare troppo peso a questi dati sui nostri avversari che hanno comunque avuto un passato molto anonimo. Però, quando abbiamo visto sbucare delle maglie rossoblù dal sottopassaggio, non ci abbiamo pensato due volte: questi sono in provincia di Bologna e con la Romagna non c’entrano, che Imola e il Sillaro sono Emilia e loro sono al di là del confine, speriamo che i ragazzi gli diano quattro “legnate” (gol).

Il pomeriggio è caldo, anche se sono le 17.30 e come al solito ci tocca lottare con i raggi accecanti del sole al tramonto. Qualche defezione dovuta al periodo di fine estate, ci contiamo: l’Ironman c’è, è tornato fra noi mortali, selfie con la bellissima e meritatissima medaglia e via, inizia la partita. I rossoblù partono forte, il cambio allenatore mette il pepe nelle gambe dei nostri avversari che ci fanno anche paura, nella panca di casa non c’è mister Modesto che ha rimediato una giornata di squalifica per essersi agitato troppo a Padova e questo ci preoccupa un pochino. Giustamente però passiamo in vantaggio con una bella azione ben orchestrata che manda in gol il nostro bomber. Re Karlo ne ha sempre una pronta come il professore: “Sorry, qui i mòla? No, no, a quei i ciàpa”. E’ vecchia ma si adatta al momento e il sorriso è sugli occhi di tutti.

Grandi sussulti nel proseguo dell’incontro non ce ne sono, il match si incanala verso un tranquillo epilogo che ci premia giustamente. Due squadre comunque che non chiederanno grandi cose al campionato, vista la situazione che si è creata l’Imolese deve dimenticare il bel campionato dello scorso anno e cercherà una tranquilla salvezza mentre il Cesena sogna un posticino magari un po’ più su. In fondo abbiamo lasciato qualche punto per strada troppo facilmente ma abbiamo incontrato anche alcune delle più forti compagini del girone e contiamo dieci punti, quindi, non male, navighiamo a vista e poi si vedrà. Ora ci aspetta un’altra big (del campionato), il Lanerossi Vicenza che al Menti non ci ha mai concesso molto e dove pure gli ultras hanno brutti ricordi. Quindi buon Cesena a tutti!


Immagine tratta dal sito corriereromagna.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *