Teramo: stato di forma, aneddoti e curiosità

Teramo-Cesena trasferta tifosi
Condividi questo articolo

AVVERSARI – Sono davvero tanti i giocatori che hanno miliato sia nel Cesena che nel Teramo, tra questi i bomber Lapadula, Cavalli e Myrtaj

Strano a dirsi, ma abbiamo addirittura il giorno e l’ora in cui il calcio fece la sua comparsa nella città abruzzese: erano le 15 del 15 luglio 1913, quando Teramo assistette per la prima volta ad una partita: i biancocelesti sconfissero i rossi per 3-0. La cosa avrà però un seguito modesto, tanto che si dovrà attendere fino al 1929 per la nascita ufficiale di una società calcistica.

E’ una squadra che oggi sta bene, il Teramo: nelle ultime 6 giornate ha perso una sola volta (contro il Modena), collezionando un buon bottino di 11 punti. Non esattamente l’avversario più semplice da affrontare, dunque, per un Cesena già di suo in perenne crisi di identità, capace di passare da due  convincenti vittorie consecutive alla peggiore prova di tutto il campionato, coincidente con la sconfitta di Pontedera. Come d’abitudine, facciamo un salto indietro nel tempo e torniamo alla gara di andata, che ci fa tornare in mente una delle vittorie probabilmente più belle e nette di tutta la stagione bianconera: 4-0 in casa loro in una partita stradominata, con gol di Bortolussi, Caturano, Brambilla e Ilari (vedi Teramo 0-4 Cesena, le pagelle di Cesena Mio).

Il fiorentino Federco Guidi, dopo una lunga e proficua carriera come allenatore delle squadre giovanili di Fiorentina ed Empoli, nonché delle Nazionali under 19 e under 20, dopo aver allenato Gubbio e Casertana, è oggi l’allenatore del Teramo. I migliori marcatori del campionato per gli abruzzesi sono, ad oggi, Arrigoni, Bernadotti e D’ Andrea, tutti con 4 gol, mentre lo stesso Bernardotti è il più presente con 29 partite disputate.

Sono davvero numerosi i giocatori che nel tempo hanno vestito sia le maglie del Cesena che del Teramo e tra loro possiamo ricordare Bizzarri, Cavalli, Giorgi, Lapadula, Motta, Myrtaj, Ola, Rigione e Pierleoni.

Il Teramo detiene a tutt’oggi un interessante record, è la società che ha schierato il giocatore in assoluto più giovane nella storia della Serie C: si tratta di Jacopo Surricchio che, complice un focolaio di covid nella squadra, esordì il 23 ottobre 2021 a soli 15 anni e 279 giorni.

Per quanto riguarda la tifoseria, infine, non sono segnalati gemellaggi veri e propri, ma intercorrono comunque buoni rapporti con i pari grado del Martina Franca e del Perugia; di contro, i rapporti più tesi sono con Ascoli, Chieti, Rimini e, soprattutto, Giulianova, le sfide contro i quali vengono annoverate sotto il nome di “Derby d’Abruzzo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *