SerieD #42 – Cesena ko: la finale è Avellino-Lecco

Logo SerieD 2018-2019
Condividi questo articolo

CAMPIONATO – Si è concluso in semifinale il cammino del Cesena nella poule scudetto di SerieD. Audace Cerignola in pole position per ripescaggio in Serie C

Si sono disputate le semifinali della poule scudetto di SerieD e, tutto sommato, i pronostici sono stati rispettati. Accedono infatti alla finale di domenica pomeriggio (Stadio Renato Curi di Perugia ore 16:00) il Lecco e l’Avellino: il Lecco è stata la seconda miglior squadra in campionato (vedi www.cesenamio.it/seried-preview-spareggi) con 86 punti in 34 partite (media 2,53), mentre l’Avellino ha conquistato ieri la 14^ vittoria consecutiva, la 17^ nelle ultime 18 partite.

Entrambe le semifinali si sono concluse con risultato piuttosto netto. Il Lecco ha superato 2-0 il Cesena giocando un primo tempo piuttosto accorto che si è rivelato equilibrato, salvo poi accelerare in avvio di ripresa ed andare a segno due volte nel breve volgere di 8 minuti con la doppietta di Capogna tra il 53′ ed il 61′. Ancor più facile la vittoria dell’Avellino sulla Pergolettese, entrata in semifinale da ripescata: Di Paolantonio ha aperto le marcature al 22′ e lo stesso centrocampista irpino ha raddoppiato al 78′, prima che Ciottola completasse il tris al 5′ minuto dell’ormai inutile recupero.

Senza dubbio, sarà una bella sfida quella di domenica a Perugia, ancorché metta in palio un titolo che sarà anche prestigioso ma ha poca sostanza. In ogni caso, darà alla vincitrice il diritto di fregiarsi del titolo di Campione d’Italia Dilettanti e di poter cucire lo scudetto sulla maglia, contribuendo ad aumentarne i volumi di vendita, visto che si tratterà di un souvenir più unico che raro. Ricordiamo che lo scorso anno si impose la Pro Patria, che nella finale di San Giovanni Valdarno si impose 2-1 sulla Vibonese: vedremo chi, tra Avellino e Lecco, le succederà nell’albo d’oro.

All’inizio della settimana si sono disputate anche le finali playoff di SerieD. Nel Girone F, quello da cui proveniva il Cesena e che abbiamo seguito per tutta la stagione, netta l’affermazione del Matelica, che ha asfaltato 4-0 la Recanatese. Grazie a questo successo, combinato con l’incredibile media punti realizzata in campionato e con la vittoria della Coppa Italia (1-0 in finale contro il Messina), i maceratesi si sono issati al primo posto della graduatoria utile a definire i ripescaggi in Lega Pro con un coefficiente di 2,60. Tuttavia, la società biancorossa ha fatto sapere di non essere interessata e pertanto non presenterà la domanda di ripescaggio. A questo punto, al primo posto c’è l’Audace Cerignola (2,20), davanti a Lanusei (2,18) e Modena (2,14).


Immagine tratta dal sito www.lnd.it/it/lega-nazionale-dilettanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *