SerieD #39 – Il Cesena ipoteca la semifinale scudetto. Il Santarcangelo retrocede

Logo SerieD 2018-2019
Condividi questo articolo

CAMPIONATO – Mentre il Cesena espugna 1-0 Piancastagnaio e si avvicina alle semifinali scudetto, il Santarcangelo perde 2-1 ad Avezzano e saluta la SerieD

Il campionato di SerieD si è concluso una settimana fa, ma tra spareggi promozione, playoff e playout, poule scudetto (vedi SerieD – Tutto su spareggi, poule scudetto, playoff e playout), è proseguita per un’altra domenica la lotta per molte squadre di quarta serie. Purtroppo l’ultima per qualcuno, come il Santarcangelo che retrocede in Eccellenza, mentre la corsa del Cesena verso un possibile titolo tricolore è ben lanciata e potrebbe riservare belle soddisfazioni nelle prossime settimane. Ma andiamo con ordine…

Come noto, c’erano ancora due promozioni in Serie C da assegnare. Nel girone D, Modena e Pergolettese avevano concluso il campionato a pari punti (73) e si è così reso necessario lo spareggio per definire la vincitrice: sul neutro di Novara, è la Pergolettese a passare in vantaggio al 13′ con Morello, ma il Modena pareggia quasi subito (20′) grazie all’autogol di Bortoluz sulla punizione calciata da Baldazzi; il gol promozione per i cremaschi arriva però al 38′ con Franchi, lesto a ribadire in rete una corta respinta del portiere modenese. Nonostante i tentativi dei canarini nella ripresa, il risultato di 2-1 non cambia più e la Pergolettese può festeggiare una storica promozione. Per il Modena quindi solamente i playoff, che peraltro non garantiranno la promozione, ma solo un eventuale ripescaggio. L’altro spareggio riguardava invece il Girone G, nel quale la strepitosa rimonta dell’Avellino nel finale di stagione (10 vittorie consecutive, 13 nelle ultime 14 partite) aveva consentito ai lupi d’Irpinia di agganciare in vetta i sardi del Lanusei: sul neutro di Rieti, l’Avellino festeggia il ritorno tra i professionisti ad un solo anno dal fallimento (come Bari e Cesena) grazie al 2-0 (De Vena e Trebuzzi i marcatori) inferto al Lanusei, che vede così sfumare una promozione che sarebbe stata storica.

A questo punto, Pergolettese e Avellino si aggiungono alle formazioni che già avevano vinto i ripettivi gironi ed oggi hanno iniziato la corsa verso il titolo di Campione d’Italia Dilettanti. Una prima giornata a dire il vero piuttosto noiosa, visto che due delle tre partite si sono concluse 0-0: Bari-Picerno per il Triangolare 3 e ArzignanoChiampo-Como per il Triangolare 1 (riposava il Lecco). L’unica rete di giornata è stata quindi quella di Nicola Capellini, che al 44′ di Pianese-Cesena ha deciso la sfida a favore dei romagnoli. Con questa vittoria il Cesena si spiana la strada verso la semifinale, visto che a qualificarsi saranno le vincitrici dei tre triangolari, ma anche la migliore seconda.

Il torneo proseguirà domenica prossima, con l’ingresso del Lecco, che in casa affronterà l’ArzignanoChiampo, dell’Avellino che darà vita ad un Avellino-Bari che ricorda sfide di altri tempi, e della Pergolettese che ospiterà la Pianese. Con un bel match point da giocare, il Cesena tornerà invece in campo mercoledì 22 al Dino Manuzzi contro la Pergolettese, che quindi avrà solamente tre giorni di tempo dopo la sfida contro la Pianese.

E’ vero che il Cesena ha lasciato (speriamo definitivamente) la SerieD, ma c’erano alcune situazioni ancora da definire nel Girone F di cui ha vittoriosamente fatto parte e c’è una certa curiosità nel sapere come sono andate a finire. Purtroppo, il Santarcangelo ha perso 2-1 il suo playout ad Avezzano e retrocede, infilando la seconda retrocessione consecutiva che lo porta in meno di un anno dalla Serie C all’Eccellenza. Al Dei Marsi, i padroni di casa si portano subito in vantaggio con Padovani al 10′ e raddoppiano su calcio di rigore in chiusura di tempo con lo stesso Padovani; i galletti provano la reazione, ma il gol di Bernardi che riapre i giochi arriva troppo tardi (83′) e la salvezza è abruzzese. Si salva anche la Vastese, che batte 1-0 l’Olympia Agnonese, che così, dopo una sola stagione, torna in Eccellenza.

Per quanto riguarda infine i playoff, nella semifinale di sabato il Matelica ha superato 1-0 la Sangiustese, mentre ieri pomeriggio la Recanatese ha battuto nettamente 2-0 il Pineto. Domenica prossima, al Giovanni Paolo II, la finale Matelica-Recanatese, una sfida tutt’altro che scontata, visto che in regular season la Recanatese ha incredibilmente conquistato 6 punti sia contro il Cesena che contro lo stesso Matelica…


Immagine tratta dal sito www.lnd.it/it/lega-nazionale-dilettanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *