SerieD #34 – Il Cesena non sa più vincere. Colpaccio del Forlì

Logo SerieD 2018-2019
Condividi questo articolo

CAMPIONATO – Quarta partita consecutiva senza vittoria per il Cesena, che però resta in vetta (+2), visto che anche il Matelica pareggia in casa

Nella giornata nella quale tutto sarebbe potuto accadere (il decisivo allungo del Cesena, oppure il sorpasso del Matelica), nulla succede ed il Girone F di SerieD presenta in vetta la stessa classifica della domenica precedente, con una partita in meno da disputare (4). Infatti, sono entrambe sorprendentemente fermate sul pari casalingo le prime della classe, mentre l’unica a vincere in zona playoff è il Pineto. Resta incandescente la situazione anche in coda, dove Forlì ed Avezzano mettono a segno fondamentali vittorie e si portano in zona playout, lasciando il penultimo posto all’Agnonese. Nella zona tranquilla della classifica, la Savignanese si aggiudica in trasferta il sentitissimo derby con la Sammaurese.

Il Cesena affrontava un avversario sulla carta piuttosto abbordabile, visto che il Montegiorgio non ha più nulla da chiedere al suo campionato ed in trasferta aveva messo a segno la miseria di 10 gol in 17 partite. Ma la carta è rimasta tale ed ancora una volta i bianconeri si sono complicati la vita da soli: dopo un primo tempo praticamente dominato, ma nel quale non è riuscito ad arrivare al gol, il Cesena ha sfondato al 59′ con Tonelli, bravo a sfruttare adeguatamente il lancio di Benassi dalle retrovie. A quel punto, visto quanto fin lì espresso, gli ospiti parevano non avere scampo, ma l’atteggiamento troppo rinunciatario dei padroni di casa ha riaperto la partita ed al 85′ è arrivato l’autogol di Valeri per l’1-1 che condanna i romagnoli al quarto risultato negativo di fila (3 pareggi, 1 sconfitta), impedendo loro di salire a +4 sull’inseguitrice.

Matelica che però non è stato da meno in quanto ad autolesionismo, visto che dopo pochi minuti di gioco si è ritrovato sotto 2-0 contro la Jesina in casa per la doppietta di Cruz (4′ e 8′). La riscossa biancorossa è però arrivata a metà tempo con Pignat al 20′ e Florian al 22′ per il parziale 2-2. La ripresa sembrava quindi potesse essere il solito monologo matelicese, invece al 67′ la Jesina si è riportata avanti con il calcio di rigore di Villanova, mentre il romagnolo Melandri ha realizzato il calcio di rigore del definitivo 3-3 al 74′. Una clamorosa occasione sprecata per agganciare la testa della classifica…

Vittoria all’ultimo respiro per la Savignanese sul campo della Sammaurese in un derby vibrante e combattuto: gialloblù avanti con Francesco Manuzzi al 17′, pareggio giallorosso di Soumahin al 65′, gol decisivo di Peluso al 96′ per il 2-1 finale che ha mandato in visibilio i sostenitori ospiti. Restando alle romagnole, una grande sorpresa la regala il Forlì di Campedelli, che continua a lottare per la sopravvivenza ed espugna San Nicolò: il 2-0 è firmato dalla doppietta del solito Ambrosini che apre al 27′ su calcio di rigore e chiude al 70′. Non raccoglie invece punti il Santarcangelo in casa della Sangiustese (2-1 il risultato finale con i due gol di Cerone al 20′ e al 54′ su rigore, intervallati dal gol di Guidi al 43′), raggiunto a quota 33 punti dal Forlì e dall’Avezzano (vittorioso 1-0 sull’Isernia) in un quartetto che comprende l’Isernia stesso e rappresenterebbe oggi la griglia dei playout. Sarebbero invece retrocessi in Eccellenza il Castelfidardo, battuto 1-0 in casa dal Pineto, e l’Olympia Agnonese, che non va oltre l’1-1 nel derby casalingo con il Campobasso.

Completano il quadro dei risultati di questa 34^ giornata il pirotecnico 3-3 tra Francavilla e Recanatese ed il successo 2-1 della Vastese (41) sul campo del Giulianova (37), un risultato che vale la virtuale salvezza dei biancorossi (+8 a 4 giornate dal termine), prossimi avversari del Cesena.

Anteprima 35^ giornata

Come detto, il Cesena scenderà a Vasto per cercare di mantenere intatto il vantaggio sul Matelica, di scena sul campo della Recanatese in quello che appare come l’impegno più probante di quest’ultima parte di campionato (Savignanese, Campobasso e Isernia i successivi). Forlì e Santarcangelo inseguiranno pesantissimi punti salvezza in casa, rispettivamente contro Sangiustese e Francavilla, mentre Jesina-Sammaurese ha poco da dire in chiave classifica, con Savignanese-Avezzano che invece è fondamentale solo per gli ospiti.


Immagine tratta dal sito www.lnd.it/it/lega-nazionale-dilettanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *