SerieD #33 – Solo due punti dividono Cesena e Matelica

Logo SerieD 2018-2019
Invia l'articolo agli amici

CAMPIONATO – Nel Girone F di SerieD, il Cesena si fa imporre il pari 0-0 a Campobasso, mentre il Matelica espugna 3-1 Forlì e si riporta a -2

A sole 5 giornate dal termine del campionato di SerieD, si fa sempre più avvincente il testa a testa tra Cesena e Matelica, ora divise da soli 2 punti. In zona playoff, la Recanatese sembra aver ormai risolto a suo favore la corsa al terzo posto, mentre la Sangiustese torna a candidarsi per un posto. Ancora più incerta la lotta salvezza, con il solo Castelfidardo ormai spacciato e ben cinque squadre nel breve volgere di tre punti a combattere evitare la seconda retrocessione diretta (la terza verrà invece definita dai playout).

Il Cesena conferma di avere il fiato sempre più corto e non va oltre lo 0-0 a Campobasso, in una partita caratterizzata da una serie di clamorosi errori. Il primo lo commette il segnalinee, che fa annullare un gol validissimo a Munari dopo pochi minuti; poi è Alessandro a fallire un calcio di rigore all’ultimo minuto del primo tempo; lo stesso Alessandro si divora un gol fatto in avvio di ripresa; l’ingiustificabile espulsione di Ricciardo (gomitata a gioco fermo) chiude di fatto i giochi.

Questo mezzo passo falso costa ai bianconeri altri due punti del prezioso tesoretto accumulato durante l’inverno, dato che il Matelica riprende a corre ed espugna Forlì per 3-1: apre le marcature Florian al 19′ su preciso assist di Melandri, che poi raddoppia al 58′; al 70′ Dorato chiude definitivamente i giochi (che in realtà non sono mai stati aperti) e solo al 84′ Ambrosini mette a segno il gol della bandiera. Tre punti che portanto i biancorossi a quota 72, contro i 74 del Cesena.

Come detto, la Recanatese non si ferma più ed ottiene la quinta vittoria consecutiva (12° risultato utile), questa volta ai danni dell’Avezzano, superato 2-1. I leopardiani si staccano al terzo posto a quota 57 punti, 4 in più del Pineto, che dopo aver violato il Dino Manuzzi non vanno oltre allo 0-0 casalingo contro il Montegiorgio, prossimo avversario del Cesena tra una settimana. Resta in zona playoff il San Nicolò Notaresco (52), nonostante sia sconfitto 2-0 dalla Vastese, un successo che consente ai padroni di casa di allungare a 5 punti il loro vantaggio sulla zona playout. In ottica spareggi, importantissimo il successo 3-2 della Sangiustese sul Francavilla, agganciato a 51 punti, solo uno in meno della quinta in classifica, l’ultima a partecipare ai playoff.

Impegnate in partite decisive per la salvezza le altre romagnole. La Savignanese vince 4-1 con il Castelfidardo ed è praticamente salva (+11 sulla 15^) con le doppiette di Longobardi (45′ e 72′) e Francesco Manuzzi (46′ e 88′), mentre è di Severini sul 3-0 l’inutile gol degli ospiti, ormai condannati all’Eccellenza. Un tempo per parte nel derby del Mazzola tra Santarcangelo e Sammaurese: giallorossi avanti di due nel primo tempo con Scarponi (10′) e Bonandi (43′), rimonta gialloblù nella ripresa con Falomi (47′) e Bondioli (60′) per il 2-2 finale. Con questo punticino il Santarcangelo sale a 33 ed allunga a 3 punti il vantaggio sul terzetto delle penultime (Forlì, Avezzano e Agnonese, quest’ultima sconfitta 1-0 dalla Jesina) e resta agganciato all’Isernia, vittorioso 1-0 sul Giulianova.

Anteprima 34^ giornata

Stante questa situazione di classifica, per Cesena e Matelica saranno tutte finali da vincere le prossime 5 partite, ma se per i romagnoli sarebbe primo posto matematico, i marchigiani, oltre a vincerle tutte, dovranno sperare in almeno un passo falso della rivale. Prossimo impegno sulla carta equivalente, visto che entrambe saranno impegnate in casa con formazioni già salve, il Montegiorgio per il Cesena e la Jesina per il Matelica, che però prima (mercoledì 3 aprile) ospiterà il Mantova nella semifinale di ritorno di Coppa Italia (andata 1-1). Difficilissimi impegni in trasferta per il Forlì a San Nicolò e per il Santarcangelo a Monte San Giusto, mentre Sammaurese e Savignanese daranno vita ad un sentitissimo derby.


Immagine tratta dal sito www.lnd.it/it/lega-nazionale-dilettanti

Commenta con Facebook

About Stefano Manzi

Impiegato e padre di famiglia, perdo ancora tempo come blogger ed eterno aspirante giornalista: dopo aver scritto per Il BiancoNero Magazine e la Federazione Italiana Sostenitori Squadre di Calcio, da settembre 2014 sono nella redazione zona sport di Destrosecco. Recentemente ho aperto il blog Cesena Mio e talvolta mi si può ascoltare come opinionista sportivo a UniRadio Cesena. Oltre all'amato Cesena calcio, seguo con immensa passione il ciclismo professionistico ed il rugby union, sport dei quali ho scritto per anni su Facebook, nonché sui siti web chorse.it e freeforall.it.

View all posts by Stefano Manzi →