SerieD #30 – Vincono Cesena e Matelica, ancora divise da 5 punti

Logo SerieD 2018-2019
Condividi questo articolo

CAMPIONATO – Nel Girone F di SerieD prosegue il braccio di ferro tra Cesena e Matelica. In coda, resta molto critica la situazione di Forlì e Santarcangelo

Calendario alla mano, quello della 30^ giornata di SerieD era un appuntamento da non fallire per il Cesena, visto che, almeno sulla carta, sembrava piuttosto agevole, mentre la più diretta inseguitrica, il Matelica, doveva vedersela con un avversario molto ostico.

Ebbene, al termine dei 90′ di gioco, la situazione è rimasta immutata, visto che entrambe hanno vinto ed il divario è congelato a 5 punti. Una circostanza che teoricamente favorisce più i romagnoli, visto che manca una giornata in meno all’agognato traguardo. Mentre davanti non mollano un centimetro, dietro si fa sempre più convulsa la lotta per non retrocedere, con diverse squadre a pari punti al penultimo posto ed il solo Castelfidardo che sembra ormai spacciato. In questa bagarre sono coinvolte anche Santarcangelo e Forlì, che dovranno combattere fino all’ultimo minuto dell’ultima giornata per provare a salvare la pelle.

Il Cesena soffre in avvio e va sotto con l’Isernia al Dino Manuzzi per il gran gol di Petitti. La capolista accusa il colpo e va in confusione, ma viene presa per mano dallo strepitoso Alessandro che in successione confeziona un gol favoloso su punizione, un assist al bacio per Valeri ed un calcio di rigore prima conquistato e poi realizzato. Insomma, il 3-1 finale porta indubbiamente la firma del talentuoso numero 10 bianconero, autore di una prova da incorniciare.

Contemporaneamente, al Giovanni Paolo II, il Matelica ha dovuto sudare le proverbiali sette camice per venire a capo della solita coriacea Sangiustese, piegata 2-0 solo nel finale dai gol di Lo Sicco al 81′ e Florian al 90′. Per gli inarrestabili biancorossi è la nona vittoria consecutiva, un ruolino di marcia straordinario che però non dà per ora soddisfazione al club marchigiano, visto che resta a 5 lunghezze dalla vetta (72 a 67). Vince anche la terza della classe, il San Nicolò Notaresco (50) che tra le mura amiche supera 2-0 la diretta rivale Francavilla, facendola precipitare dal terzo al sesto posto in classifica. Con questo risultato, salgono al quarto posto con 48 punti la Recanatese ed il Pineto, entrambe vittoriose in trasferta: i leopardiani espugnano 3-0 il campo dell’Olympia Agnonese, mentre gli abruzzesi si impongono 1-0 in casa della Vastese. Compiono passi decisivi verso la salvezza il già piuttosto tranquillo Montegiorgio, che  supera 3-2 il Campobasso, e soprattutto la Jesina, corsara 2-0 a Castelfidardo.

E veniamo alle romagnole, Cesena a parte, ieri protagoniste di una giornata negativa che si chiude senza vittorie. Non fa troppo male la sconfitta 2-1 della Savignanese a Giulianova: apre le marcature Fazzini al 20′, poi Turci coglie il palo un paio di minuti dopo, prima che Francesco Manuzzi riesca a pareggiare al 40′ e Napolano a riportare in vantaggio i suoi al 43′. Il risultato non cambia nella ripresa, ma i gialloblù restano comunque in una posizione relativamente tranquilla di classifica. Fa invece malissimo la battuta d’arresto del Santarcangelo, che perde 2-0 lo scontro diretto di Avezzano e ritorna nella zona caldissima della classifica, ad un solo punto dalla retrocessione diretta: dopo una primo tempo piuttosto equilibrato e povero di occasioni, nella ripresa il clamoroso autogol di Gabrielli dà il vantaggio ai padroni di casa, che poi raddoppiano nel finale con il calcio di rigore di Padovani. Infine, finisce in parità 1-1 il derby del Macrelli tra Sammaurese e Forlì, ma mentre per i giallorossi è un altro passettino verso la salvezza, per i galletti è l’ennesima occasione sfumata per tirarsi fuori da una situazione ormai drammatica. Subito in vantaggio con Di Benedetto al 12′, il Forlì di Nicola Campedelli sfiora il raddoppio in un paio di occasioni, fermato dal superlativo portiere Baldassarri, e quando i sospirati tre punti sembrano essere cosa fatta, ecco l’incornata di Zuppardo che riequilibra le sorti dell’incontro al minuto 94. Una beffa incredibile per i biancorossi, che restano inchiodati al penultimo posto della classifica.

Anteprima 31^ giornata

Domenica prossima il campionato si ferma per lasciare spazio alla Rappresentativa di SerieD impegnata al Torneo Internazionale di Viareggio. Si torna quindi in campo domenica 17 marzo. Il Cesena sarà di scena a Forlì contro la Savignanese, mentre il Matelica affronterà la difficile trasferta di Francavilla: vedremo se tra 15 giorni il divario in classifica sarà ancora il medesimo… Per la parte alta della classifica, interessante scontro Pineto-San Nicolò, mentre saranno decisive per le rispettive sorti gli scontri diretti Santarcangelo-Agnonese e Forlì-Avezzano. Infine, una partita molto difficile per la Sammaurese a Monte San Giusto.


Immagine tratta dal sito www.lnd.it/it/lega-nazionale-dilettanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *