SerieC #38 – Perugia in B, Arezzo in D

Nuovo Logo LegaPro SerieC
Condividi questo articolo

CAMPIONATO – I risultati dell’ultima giornata del Girone B di SerieC regalano al Ravenna un insperato accesso ai playout. Perugia promosso

La regular season di SerieC, almeno per quanto riguarda il Girone B, si è conclusa in maniera coerente con l’andamento dell’intero torneo: molta incertezza visto il grande equilibrio, risultati a sorpresa ed anche un drammatico arrivo allo sprint un po’ per tutti. Festeggia il Perugia, promosso in Serie B grazie alla differenza reti negli scontri diretti con il Padova (3-0 al Curi, 1-0 all’Euganeo); piange invece l’Arezzo, che spreca un vantaggio di due punti (e la differenza reti favorevole) nei confronti del Ravenna e così retrocede in Serie D.  Agguantano un posto ai playoff il Mantova e, in maniera rocambolesca, anche la Virtus Verona, che al 90’+5 beffa il Gubbio già negli spogliatoi, mentre era quasi già tutto deciso in zona playout, dove mancava solo il nome del Ravenna.

Non tremano le gambe al Perugia, che con un gol per tempo supera 2-0 in trasferta la FeralpiSalò e torna prontamente in Serie B. E’ così messa alle spalle la terribile beffa di ferragosto 2020, quando il Grifo retrocesse perdendo ai calci di rigore il playout contro il Pescara. Aveva fatto il suo dovere il Padova battendo 1-0 la Sambenedettese, ma non ha ricevuto buone notizie da Salò ed ora dovrà passare per la lotteria dei playoff. Stessa sorte per il SudTirol, che invece il treno la aveva perso tre giornate fa a Trieste, nonostante l’inutile vittoria 3-1 di ieri sul campo della Vis Pesaro. Così come gli altoatesini, non aveva più niente da chiedere alla giornata il Modena, che però ha deciso la sorte della Virtus Verona, qualificata ai playoff ai danni del Gubbio che vantava scontri diretti favorevoli: il 3-3 del Braglia è maturato al minuto 90’+5, dopo che i veronesi si erano trovati sotto 2-0 prima e 3-2 poi. Triestina e Mantova pareggiano 1-1 e ciascuna mantiene la posizione in classifica, la sesta i giuliani (affronteranno la Virtus Verona), la decima i virgiliani (affronteranno il Cesena), mentre il terzo match dei preliminari playoff sarà il derby Matelica-Samb. La (non) notizia del match è che non ha giocato Guccione, il quale resta quindi a quota 15 reti in campionato, una in meno di Mattia Bortolussi (16) che così è il capocannoniere del Girone B di Serie C, davanti anche a Scarsella della FeralpiSalò e Volpicelli del Matelica, fermi a 14.

Bortolussi ha realizzato su calcio di rigore il secondo gol del Cesena contro l’Arezzo nel match conclusosi 3-1 (di Sorrentino, Petermann e Piu le altre marcature): gli amaranto restano a 29 punti e sono superati in volata dal Ravenna (30), che si salva (per ora) in extremis al 90’+2 grazie al gol di Sereni contro il Carpi, partita finita 2-1 (Ferretti aveva aperto le marcature per i romagnoli, poi raggiunti da Ghion su calcio di rigore). I giallorossi accedono ai playout, dove incontreranno il Legnago Salus (vittorioso 3-1 contro la Fermana, ma comunque impossibilitato a raggiungere la quota salvezza diretta). L’altra sfida per la sopravvivenza riguarderà l’Imolese (sconfitto 3-0 a Matelica) ed il Fano AJ, sconfitto 2-1 a Gubbio.

I verdetti del Girone B di SerieC

Promozione in Serie B: Perugia
Playoff – Fase finale: Padova, SudTirol, Modena, FeralpiSalò
Playoff – Fase preliminare: Triestina v Virtus Verona, Cesena v Mantova, Matelica v Sambenedettese
Playout: Legnago Salus v Ravenna e Imolese v Fano AJ
Retrocessione in Serie D: Arezzo


Immagine tratta dal sito www.lega-pro.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *