SerieC #17 – Tre in vetta, Cesena in agguato a -2

Nuovo Logo LegaPro SerieC
Condividi questo articolo

CAMPIONATO – Le contemporanee sconfitte casalinghe di Padova e SudTirol riaprono completamente i giochi in vetta al Girone B di SerieC

Formazioni del Girone B di SerieC scese in campo di mercoledì per disputare la 17^ giornata di campionato e mandare in archivio un tribolatissimo 2020. Poteva essere un “turno prefestivo”, nel quale la stanchezza per la tantissime partite disputate in poco più di due mesi si sarebbe fatto sentire e magari con la testa rivolta alle imminenti festività. Invece è stato un turno scoppiettante, con molte sorprese ed una classifica ridisegnata, soprattutto in vetta. Con questa graduatoria, il 2021 si preannuncia appassionante e combattuto, visto il grande equilibrio che regna.

Per motivi sanitari, è saltato il match Carpi-FeralpiSalò, mentre nelle altre 9 sfide si sono registrate ben 5 vittorie esterne, a conferma che con gli stadi chiusi al pubblico, il fattore campo non è più così importante, e 2 soli pareggi. Nonostante i moltissimi gol registrati (22, media di 2,44 a partita), sono rimasti a secco i bomber del Girone B e resta la classifica cannonieri precedente: Bortolussi (Cesena) 10, Ganz (Mantova) 9, Mokulu (Ravenna) 8.

Esito a sorpresa nel big match di giornata: il lanciatissimo Modena (4^ vittoria consecutiva) espugna il campo della capolista Padova per 1-0 con il gol partita realizzato da Spagnoli al 43′. Questo successo, vale ai “canarini” l’aggancio in vetta ai biancoscudati a quota 33 punti, dove resta anche il SudTirol, a sorpresa sconfitto 2-1 in casa dalla Triestina in rimonta (vantaggio di Fischnaller al 26′, ribaltone firmato da Granoche su rigore al 47′ e Mensah al 86′). Con un terzetto a braccetto in testa, vale tantissimo il quarto posto del Cesena a quota 31 punti, ottenuto anche grazie alle 4 vittorie consecutive ottenute nel mese di dicembre, di cui ben 3 in trasferta, l’ultima delle quali ieri sul campo dell’Imolese, sconfitta 2-1: a segno Ardizzone al 12′, provvisorio pareggio di Polidori al 14′ e gol partita di Russini al 68′. Resta in altissima quota anche il Perugia, che dopo aver visto interrompersi la sua serie di ben 11 risultati utili consecutivi domenica scorsa, torna al successo battendo 3-1 il Ravenna (tripletta di Minesso al 21′, 52′ e 74′, con il gol della bandiera realizzato dall’ex ceenate Franchini al 62′).

Passando alla parte bassa della classifica, resta molto critica la posizione delle ultime quattro: l’Arezzo (9 punti) soffre tantissimo e pareggia in casa con il Legnago Salus, trovando il gol del pari solo al 88′, senza così riuscire a lasciare l’ultimo posto in classifica. Perde anche il Fano AJ (10 punti), che si fa rimontare 2-1 in casa dal Matelica, così come hanno perso Imolese (12 punti) e Ravenna (13 punti). Valgono quindi oro le vittore di Gubbio (2-1 a Mantova) e Fermana (2-0 alla Vis Pesaro), che così, almeno per il momento, si portano fuori dalla mischia.

Interlocutoria la posizione di classifica della Virtus Verona (22 punti), battuta 1-0 dalla Sambendettese,  ed ancor di più quella del Carpi, attualmente a 21 punti nella “terra di nessuno”, che però nel 2021 dovrà recuperare due partite (Matelica e FeralpiSalò).

Il campionato di SerieC si prende ora una pausa per le festività natalizie e tornerà nel weekend 9-10 gennaio 2021. Per il Cesena, in programma una sfida importantissima, che potrebbe anche valere qualcosa di inimmaginabile solo qualche tempo fa: Cesena-SudTirol.


Immagine tratta dal sito www.lega-pro.com

One Comment on “SerieC #17 – Tre in vetta, Cesena in agguato a -2”

  1. Tocchiamoci che è meglio: finita l’andata, inizia il ritorno con tutte le squadre in vetta da incrociare subito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *