Serie B femminile: AAA cercasi nuove energie

Cesena-Chievo femminile
Condividi questo articolo

… E LE RAGAZZE? – Chievo-Cesena 4-0: soffriamo la maggiore freschezza atletica e mentale delle avversarie. Gestione della rosa da rivedere

Niente da fare, il nostro Cesena non si riprende dalle fatiche spese contro il Ravenna. E con in testa la sconfitta di Coppa Italia contro l’armata Sassuolo e il 6-3 di Cortefranca, va ad annegare a Verona.  Il risultato è impietoso. Gli entusiasmi evaporano. La squadra ha diversi nodi da risolvere. Chievo Verona Women F.M. 4-0 Cesena FC Femminile.

Succede tutto nel primo tempo. Partiamo forte e per i primi 12′ pressiamo le nostre avversarie pesantemente. Il gol non arriva e la delusione avanza. Sembra la prosecuzione del derby con il Ravenna. Alla prima controffensiva però, da palla inattiva, arriva un cross e andiamo sotto 1-0 con colpo di testa di Francesca Salaorni in mischia. Non è decisamente il Ravenna. Cerchiamo di svegliarci e riprendere la partita in mano ma continuiamo ad essere macchinosi ed imprecisi. I nostri tiri verso la porta avversaria meritano una cura che non ci appartiene da diverse partite. Bernardi è più morbida del solito. E allora contropiede avversario di peso con Jelena Marenic che salta Camilla Pavana a metà campo (i falli tattici, questi sconosciuti…) e vola in porta. Scarica su Valentina Boni che si trova di fronte il nostro difensore Nicole Costa che l’accompagna indietreggiando, limite dell’area, finta, mezzometro, tiro, angolino, gol. 2-0.

Siamo in bambola. Dopo neanche 17′ siamo sott’acqua. La lezione del Chievo è netta e brutale: se sprechi troppe energie senza fare male, l’avversario lo farà al posto tuo. E si scopre che la nostra difesa non è all’altezza di sopportare un contropiede anche se perfettamente schierata. La Marenic sfonda ovunque e Valentina Boni è precisissima. Ci innervosiamo ed arriva anche un rigore per le avversarie dopo una discesa di Pecchini. Siamo tesissimi e comincia a non girare nulla. In difesa si sbanda con facilità. Il rigore viene realizzato da Peretti, siamo 3-0. Poi ancora un corner e da una deviazione del portiere Frigotto arriva il  gol con un bel pallonetto nuovamente di Peretti. 4-0. E’ solo il 34′ del primo tempo.

Sembra che i gol subiti a Brescia contro il Cortefranca non abbiano insegnato nulla. La squadra è stanca, tesa, depressa. Non siamo capaci di centrare la porta avversaria con la giusta cattiveria e precisione. Costi ci prova come può, ma senza fortuna. Bernardi è evanescente. Le ragazze del centrocampo non riescono ad aggiungere nulla davanti e, peggio, non filtrano. Decisamente sottotono il centrocampo in assenza di Petralia. Casadei sulla fascia non riesce a spingere a suo uso. Cuciniello dalla parte opposta invece lavora un numero impressionante di palloni, ma senza esiti pratici se non per un colpo di testa che, nel secondo tempo, si stampa sulla traversa. Al Chievo basta amministrare “seduto alla scrivania” gli ultimi 45′ e la partita finisce con il massimo risultato e il minimo sforzo per loro. Ah, si rivede bomber Pinna negli ultimi minuti, ma le energie per servirla sono finite.

Gli errori di gestione del gruppo sono evidenti. A cominciare dalla sopravvalutazione dei componenti della squadra in fase di costruzione già da questa estate. Troppe partenze di personalità solide e troppi nuovi innesti da amalgamare. A Bergamo questi fragili fondamenti hanno cominciato a mostrare delle crepe con mister Rossi che sbrocca e viene espulso a metà del secondo tempo. Lì, la compattezza della squadra in un momento di estrema difficoltà ha cominciato a dare segni di cedimento e il lavoro superficiale fatto sul gruppo è affiorato in evidenza.

Con il Sassuolo si sono perse energie preziose, quando invece la partita poteva essere utilizzata per allenare singoli settori e fare riposare i leader della nostra compagine. Con il Ravenna ci si sarebbe dovuti accontentare di giocare di rimessa senza cercare la vittoria con il suo carico importante di energia. A Chievo si poteva cominciare ad alzare la testa e provare ad imporci, mentre invece abbiamo toccato il fondo. Questa sequenza di partite mal gestite dall’interno rischiano di affossare il gruppo. Occorre immediatamente chiarirsi, riposare e ridurre al minimo il dispendio di energie con la prossima gara contro il San Marino in casa. Anche a costo di cedere altri punti. Occorre un sano realismo, perchè solo accettando umilmente i propri limiti si potrà iniziare a crescere davvero e in profondità. FORZA CESENA!

Il tabellino del match

Chievo: Olivieri, Tunoaia, Zanoletti, Salaorni, Pecchini (31’ Piergallini), Bolognini, Gidoni (35 s.t. Fancellu), Salimbeni (21 s.t. Mascanzoni), Peretti, Boni (35 s.t. Zanoni), Marenic
Panchina:
Fenzi, Boaglio, Caliari, Verrino
Mister:
Venturi

Cesena: Frigotto, Cuciniello, Pavana (1 s.t. Costa), Carlini, Pastore, Casadei, Franco (29 s.t. Galli), Georgiou, Costi, Beleffi (10 s.t. Vivirito), Bernardi ( 29 s.t. Pinna).
Panchina: Pignagnoli, Nagni, Simei, Petralia
Mister: Rossi

Reti: 15’ Salaorni, 19’ Boni, 29’ rigore e 34’ Peretti

Arbitra: Fabrizio Carsenzuola della Sezione di Legnano
Assistenti: Tommaso Menolli della Sezione di Rovereto – Marjo Mehilli della Sezione di Trento.

Ammoniti: 45’ Casadei (CE), 55’ Georgiou (CE), 88’ Bolognini (CH)

Classifica femminile 5dic2021

Risultati altri campi 5dic2021

Prossima giornata 12/12/2021 ore 14:30 in diretta gratuita su ElevenSport:

Mentre il Cesena affrontava a Verona il Chievo, Arsenal e Chelsea si disputavano a Wembley, davanti a 40mila spettatori paganti, in collegamento planetario, la finale di Woman FA Cup (il più antico trofeo della storia del calcio, 1871) con formazioni degne delle migliori squadre nazionali del mondo. Per la cronaca, vince il Chelsea 3-0 (prima Kirby, poi  Kerr e ancora Kerr). – Questa settimana si disputeranno le partite di Women’s Champions League con squadre del calibro di Barcellona, Bayern, PSG, Arsenal, Real Madrid, Chelsea ecc., tutte visibili in diretta gratuita sul canale YouTube di DAZN: mercoledì 8 e giovedì 9 dicembre 2021, dalle ore 18:45, quattro partite ogni giorno.


Risultati a cura di www.tuttocampo.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *