SerieB #40 – A soli 180′ dal termine, campionato ancora incertissimo

Serieb 12 - Nesterovski
Invia l'articolo agli amici

CAMPIONATO – In SerieB vincono Frosinone, Palermo e Venezia, mentre il Parma cade a Cesena: lotta per la promozione ancora apertissima. Ternana e Pro Vercelli quasi retrocesse

Mancano solo 180′ alla conclusione del campionato di SerieB (più il posticipo di stasera tra Empoli e Cremonese) e l’unico verdetto già emesso è la promozione in Serie A della compagine toscana, mentre tutto il resto è ancora tutto da decidere, sia in testa che in coda. Ci attendono quindi due giornate emozionanti, nelle quali si decideranno l’altra promozione diretta e le sei formazioni che prenderanno parte ai playoff, così come le tre retrocessioni in Lega Pro e le due che si giocheranno ai playout la permanenza in cadetteria.

Il risultato che più incide sulla classifica è proprio la vittoria 2-1 in rimonta del Cesena sul Parma: fino al 87′ i gialloblù accarezzavano il sogno di promozione diretta mentre i bianconeri vedevano gli spettri, appena una manciata di minuti dopo, i romagnoli si ritrovano quasi salvi e gli emiliani addirittura quinti. Potere della doppietta di Moncini, che tra l’87’ ed il 95′ rimonta l’autogol di Fedele, e regala ai suoi una vittoria decisiva. Il Parma resta in corsa, ma ora deve sperare in un mezzo passo falso di Frosinone e Palermo…

Lo stesso Frosinone sistema subito le cose con il Carpi, andando in vantaggio dopo soli 5′ con Dionisi per quello che è il gol partita (1-0). Decisamente più movimentata la vittoria 3-2 del Palermo in casa della Ternana: una doppietta di La Gumina nel primo tempo e la rete di Rolando nella ripresa sembrano chiudere definitivamente i giochi, ma i padroni di casa non ci stanno e con Finotto e Tremolada riaprono la partita, senza però riuscire a pareggiarla. I rosanero restano ad un solo punto dal secondo posto, mentre per i rossoverdi questa sconfitta suona come una condanna definitiva. Resta in corsa per la promozione diretta anche il Venezia, che riagguanta i tre punti in extremis contro il Foggia: il rigore di Litteri apre le marcature nel primo tempo ed al 90′ il risultato è di 1-0, ma Mazzeo pareggia al 92′ e Stulac risorpassa al 94′ per un 2-1 finale pazzesco. In teoria, qualche piccolissima possibilità l’avrebbe anche il Bari, vittorioso 3-1 sul Perugia (Gyomber, Andrada e Floro Flores, gol della bandiera di Diamanti), ma dovrebbe succedere qualcosa di incredibile. Insieme al Grifo (a cui manca un solo punto), è certa dei playoff anche il Cittadella, che va due volte in vantaggio ma poi pareggia 2-2 con il Brescia (Schenetti, Spalek, Bartolomei, Tonali l’altalena dei gol).

In coda a questa incertissima SerieB, detto della Ternana, sembra ormai certa anche la sorte della Pro Vercelli, che crolla 5-1 a La Spezia (doppiette di Gilardino e Marilungo, gol di Awua, mentre era stato di Paghera il provvisorio pareggio): sabato pomeriggio la sfida Pro Vercelli-Ternana sancirà la prima retrocessione matematica (due in caso di pareggio). Messa male anche l’Entella, che incassa il gol di Bocalon e perde 1-0 in casa della Salernitana ed ora rischia tantissimo. Ascoli ed Avellino pareggiano 1-1 ( Pinto risponde al vantaggio esterno di Castaldo) e così rimandano tutto agli ultimi 180′: al momento sarebbero loro le protagoniste dei playout, ma entrambe hanno un calendario non impossibile e molto potrebbe cambiare. Ragionamento piuttosto simile per Novara e Pescara, a loro volta sul 1-1 con i gol di Moscati e Valzania, per un risultato che praticamente mette definitivamente in salvo gli abruzzesi e rimanda alle ultime due partite i piemontesi.


Immagine tratta dal sito www.legab.it

Commenta con Facebook

One Comment on “SerieB #40 – A soli 180′ dal termine, campionato ancora incertissimo”

Comments are closed.