Il rossoblù nel finale del 2020 per il Cesena

Villa Silvia campo centrale sintetico con tribun anno 2012 Cesena Sudtirol
Condividi questo articolo

QUI VILLA SILVIA – Il Cesena si avvicina alla sfida interna contro la Sambenedettese con una formazione da reinventare

La rotonda vittoria di domenica scorsa contro il Mantova mette il Cesena nuovamente di fronte ad uno step di qualità. Sabato pomeriggio (ore 15.00) i bianconeri ospiteranno al Manuzzi la Sambenedettese, reduce dalla sconfitta interna contro il Matelica che ha interrotto la striscia positiva dei rossoblù. Parlo di un ulteriore step in quanto è da almeno un paio di settimane che ci si chiede quale sia l’effettivo valore di questa rosa e, prontamente, la squadra allenata da Viali sta rispondendo colpo su colpo. Sette giorni fa infatti (vedi Prudenza per Caturano, difficile vederlo col Mantova) parlavo di un trittico decisivo per concludere questo strano 2020. A due giornate dalle festività natalizie, superato l’ostacolo lombardo, analizziamo la situazione del Cesena.

Al Manuzzi arriva la Sambenedettese

Il primo dei due impegni del Cesena è relativo alla sfida casalinga contro la squadra marchigiana. Lo scorso anno i bianconeri vennero triturati per 1-3 mentre il ritorno non si giocò causa Covid-19. Al momento i romagnoli sono quinti in classifica a quota 25 punti al pari della Feralpisalò. Analizzando i soli punti conquistati fuori casa, la squadra di Viali occupa la prima posizione insieme al Sudtirol (17 punti). Ne consegue che in casa sono stati conquistati appena 8 punti. Potrebbe essere l’occasione giusta per tornare alla vittoria, che consentirebbe di allungare ulteriormente in classifica e di portare ad otto la striscia di risultati utili consecutivi. Sarà però una partita piuttosto complicata: da un lato mancheranno Ciofi, Gonnelli ed Ardizzone; dall’altro si presenterà una squadra molto solida, che perde poco e con un attacco d’esperienza, con Maxi Lopez, Ruben Botta e Manuel Nocciolini nel proprio arsenale.

Ultimo viaggio del 2020 ad Imola

Dopo la Sambenedettese, il Cesena giocherà in trasferta contro l’Imolese mercoledì alle 12.30 l’ultima partita del suo 2020. I rossoblù stanno attraversando un periodo decisamente negativo: sette sconfitte consecutive, l’ultima delle quali nel recupero di ieri pomeriggio in casa del Legnago (2-1). Lo scorso anno la squadra di Viali vinse per 1-4 grazie alle doppiette di Zerbin e Caturano. Proprio l’attaccante bianconero potrebbe trovare i primi minuti post infortunio contro l’Imolese, in una partita che dovrà terminare con la vittoria dei bianconeri se si ambisce a posizioni di alta classifica. In questo caso torneranno a disposizione tutti i giocatori ad eccezione di Gonnelli, che con ogni probabilità si rivedrà nel 2021 contro il Sudtirol.


Foto di Luigi Rega tratta dalla pagina calciocesena.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *