Lo 0-0, un risultato sconosciuto (o quasi) per Parma e Cesena

Parma-Cesena 0-0 spunto
Condividi questo articolo

LO SPUNTO – Sabato al Tardini Parma e Cesena sono rimaste ancorate sullo 0-0 fino al triplice fischio dell’arbitro, un risultato insolito per le due squadre

La 19a giornata di Serie B si è conclusa ieri pomeriggio con il pareggio per 1-1 tra Brescia e Cittadella e la vittoria interna del Pescara ai danni del Novara (1-o). In virtù di questi risultati il Cesena rimane comunque fuori dalla parte rossa della classifica, seppur ad appena un punto dalla zona play-out occupata da Entella e Foggia. I bianconeri, grazie alla coriacea prestazione di Parma di sabato pomeriggio, hanno ottenuto un punto prezioso ai fini della classifica ma soprattutto per il morale, sempre più alto dopo le convincenti prestazioni dell’ultimo mese. Se si analizzano le ultime dieci gare disputate, la squadra di Castori ha subìto una sola sconfitta, contro l’Empoli per 5-3, ottenendo tre vittorie e sei pareggi, con una media da tranquilla salvezza.

Il risultato maturato al Tardini però è stato piuttosto insolito per entrambe le formazioni. Chi avrebbe mai detto che l’attacco del Cesena, sempre a segno da quando Castori siede sulla panchina del Cavalluccio, sarebbe rimasto a secco? Nello stesso tempo nessuno avrebbe scommesso sul fatto che Fulignati sarebbe riuscito a mantenere la propria porta inviolata grazie all’aiuto di una coriacea difesa che si è dimostrata piuttosto attenta e sicura per tutto l’arco della gara. Ma se lo 0-0 è stato una sorpresa per il Cesena, lo stesso si può dire per gli emiliani, che nelle ultime quattro gare casalinghe avevano sempre ottenuto i tre punti mettendo a segno la bellezza di 12 gol e incassandone solamente 2. Per il Parma si tratta addirittura del primo pareggio per 0-0 stagionale, mentre il Cesena ritrova il risultato a reti inviolate che mancava dalla sfida interna contro il Venezia di settembre.

La prestazione dei bianconeri ha permesso ai tanti tifosi giunti al Tardini di tornare a casa soddisfatti perché la squadra ha dato l’impressione di essere viva e presente in ogni istante della gara. Sono ormai lontani i ricordi delle scialbe partite del Cesena di inizio campionato, quando sistematicamente si subiva la manovra dell’avversario senza saper reagire. Il Cesena di Castori sta mettendo in mostra tanti tasselli di un puzzle che giornata dopo giornata appare sempre più completo: contro alcune squadre è necessario sbilanciarsi, concedere qualcosa trovando però la via del gol con facilità; contro altre formazioni, come ad esempio il Parma, è più saggio attendere con tutti gli effettivi dietro la linea della palla e cercare di far male in contropiede. Perché poi, a guardare la classifica sotto una luce un po’ diversa, i play-off sono ad appena sei punti…


Immagine tratta dal sito gazzettadiparma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *