Righetti: “Battendo la Savignanese, il Cesena sarebbe ad un passo dalla promozione”

Gianluca Righetti
Invia l'articolo agli amici

INTERVISTA – Gianluca Righetti, cresciuto nel settore giovanile cesenate, l’anno scorso ha dominato il Girone D con il Rimini e indica la strada da seguire

Nella scorsa stagione, sulla panchina del Rimini, ha letteralmente dominato il Girone D di Serie D, facendo così ritornare i biancorossi tra i professionisti: alla vigilia dello sprint finale del campionato, abbiamo quindi chiesto a mister Gianluca Righetti (cresciuto come calciatore nel vivaio del Cesena ai tempi di Arrigo Sacchi) come si gestiscono emozioni e pressioni d’alta quota. Queste le sue parole a Cesena Mio:

Ciao Gianluca, qual è la ricetta per difendere il primato?
“Il Cesena deve fare la corsa su sé stesso, deve avere consapevolezza dei suoi mezzi senza badare al Matelica. Noi lo scorso anno avevamo questo obiettivo e siamo riusciti a mantenere il distacco fino alla fine, senza problemi, e penso lo stesso accadrà ora vai bianconeri”.

Certo che le due concorrenti stanno tenendo un ritmo davvero vertiginoso…
“Il Cavalluccio però, a differenza dei marchigiani, finora ha avuto un ruolino di marcia più costante durante il campionato. Inoltre il Cesena ha spesso centrato il risultato nei minuti finali di gara, un fattore che dà forza alla squadra e viceversa ne toglie all’avversaria”.

In panchina siede Beppe Angelini, che tu conosci bene…
“Esatto, siamo stati compagni di squadra. L’ho sentito in estate per fargli le congratulazioni quando ha preso in mano la squadra”.

Cosa dici a chi critica il tecnico bianconero?
“Dico che è una bravissima persona ed un allenatore preparato. Accontentare tutti è impossibile. Bisogna dirgli solo bravo perché sta facendo benissimo: i risultati parlano per lui”.

Quale potrebbe essere il momento cruciale di questo finale di stagione?
“Il prossimo incontro. Arriva dopo la sosta, il Matelica è impegnato in una trasferta insidiosa a Francavilla e la capolista sfida la Savignanese, uno scoglio duro da superare: Farneti mi ha allenato e le sue formazioni sono sempre ostiche da affrontare. Ecco, se i bianconeri mantengono o aumentano il loro vantaggio in questo turno, farebbero un passo fondamentale verso la promozione”.

I valori aggiunti della battistrada?
“Valeri, Agliardi ed il trio offensivo Alessandro, Ricciardo e Tortori. In più, il pubblico d’altra categoria”.


Immagine tratta dal sito tuttosport.com

Commenta con Facebook

About Ivan Zannoni

Ivan Zannoni frequenta da sempre il mondo del calcio, dapprima come giocatore poi come allenatore e dirigente. Ha collaborato con La Voce di Romagna per la quale seguiva i campionati dilettantistici ed ultimamente lo si è anche potuto seguire su Telerimini nel ruolo di opinionista per la trasmissione Dilettanti nel Pallone. Da buon romagnolo, segue con apprensione le vicende del Cesena Calcio e scrivendone, riesce a dar sfogo alla sua passione.

View all posts by Ivan Zannoni →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *