Ravenna 2-4 Cesena, le pagelle di Cesena Mio

Pagelle Ravenna-Cesena
Condividi questo articolo

PAGELLE – La doppietta di Giraudo e le reti di Franco e Sarao permettono ai bianconeri di approdare agli ottavi di finale della Coppa Italia di Serie C

Torna alla vittoria dopo oltre un mese il Cesena, che sbanca 2-4 il Benelli di Ravenna e accede agli ottavi della Coppa Italia di Serie C. La partita è stata segnata in maniera inequivocabile dai primi 20′ del primo tempo, che hanno agevolato il successo dei bianconeri. Infatti in appena 9′ Giraudo ha capitalizzato al meglio due traversoni dalla destra di Zerbin, mentre al 22′ è stato espulso il difensore giallorosso Sirri per fallo da ultimo uomo su Zecca. La rete al 52′ di Franco su punizione avrebbe dovuto garantire tranquillità agli uomini di Modesto, che però in una ventina di minuti sono riusciti a farsi rimontare dalle marcature dei neo entrati Nocciolini e Fiorani. Fortunatamente i giallorossi hanno fallito le diverse opportunità avute per pareggiare la partita, terminata poi con il rigore siglato da Sarao in pieno recupero. Queste le pagelle di Cesena Mio:

MARSON 6: inoperoso per tutta la partita, incolpevole sulle reti subite.

RICCI 5,5: torna a giocare sul centro-destra della difesa, senza demeritare. Esattamente come qualche settimana fa in campionato, si perde Nocciolini in occasione della prima rete giallorossa. Bravo nei minuti finali a murare la conclusione ravvicinata di Selleri.

MADDALONI 6: tra i centrali bianconeri è quello più preciso sia nelle chiusure che in fase di impostazione.

BRUNETTI 5,5: disputa una buona gara fino a quando non entrano in campo Fiorani e Nocciolini, che lo destabilizzano. In occasione del primo gol non riesce a contenere D’Eramo, che lo elude riuscendo a crossare per Nocciolini.

FRANCHINI 6: dopo un ottimo primo tempo, in cui confeziona buone trame di gioco con Zerbin, cala vistosamente nella ripresa, faticando in particolare a contenere il subentrante Nocciolini.

DAL 76′ CAPPELLINI 5,5: tanti falli, spesso futili, e poco altro.

FRANCO 6,5: il centrocampista ex Rende oggi è molto ispirato in cabina di regia, distribuendo difatti tantissimi palloni in avanti. Sigla a inizio ripresa lo splendido gol su punizione che avrebbe dovuto chiudere la partita. È lui però a non andare in pressing su Fiorani in occasione del 2-3.

VALENCIA 5,5: il colombiano avrebbe potuto fare sicuramente di più, soprattutto nel primo tempo quando i padroni di casa sembravano completamente abbattuti moralmente. Si fa per lo meno notare per qualche importante pallone recuperato, soprattutto nei minuti finali.

GIRAUDO 7,5: è l’inatteso bomber della serata con le sue due reti in appena 9′. Anche nel proseguo del match dimostra di essere un cliente troppo scomodo per Nigretti, che non riesce praticamente mai a contenerlo.

DALL’83’ VALERI SV

ZERBIN 7: scatenato sia quando attacca sulla destra che sulla sinistra: fa ammattire tutta la difesa ravennate, costretta più volte a stenderlo e realizza i due traversoni da cui sono nate le reti di Giraudo.

DAL 76′ ROSAIA 6: buon impatto per lui sul match, anche se sbaglia un facile traversone in contropiede.

SARAO 6: nei primi venti minuti di gioco sembra davvero indemoniato e su tutti i palloni. Cala poi col passare del tempo, salvo poi procurarsi e trasformare il calcio di rigore che fissa definitivamente la gara sul 2-4.

ZECCA 6: ennesima prestazione da desaparecido, salvata però per essersi procurato l’espulsione di Sirri.

ALL. MODESTO 6: la prestazione dei bianconeri è stata senza dubbio positiva, e in effetti lo 0-3 maturato in appena 52′ era assolutamente meritato. Non è però possibile continuare a subire così tante reti e gestire così male le partite. Speriamo almeno che la ritrovata vittoria possa giovare alla squadra a partire dalla partita di sabato sera contro la Reggiana.


Elaborazione grafica tratta dal sito wikipedia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *