Per la prima volta si gioca Cesena-SudTirol

Sudtirol-Gubbio
Condividi questo articolo

NONTISCORDARDIME’ – Mercoledì alle 18.30, per la prima volta nella storia,  arriva  al Dino  Manuzzi il Sudtirol, una delle squadre più in forma del Girone B

Per il Cesena, dopo il deludente pari maturato nel derby contro il Rimini, arriva inesorabile il turno infrasettimanale. Dal vicino Romeo Neri ci si sposta dunque nel catino casalingo del Dino Manuzzi per affrontare il SudTirol, avversario nuovamente biancorosso, che sta attraversando un ottimo periodo di forma e che farà visita alla compagine allenata da Francesco Modesto con l’obiettivo di raccogliere tre punti. Inutile però aggiungere che anche ai romagnoli serve la vittoria per provare a dare una scossa ad un avvio di campionato, che certamente non ha soddisfatto il popolo bianconero.

La squadra più a nord dell’intera Serie C ha sede a Bolzano. La storia calcistica degli altoatesini (o sudtirolesi, come spesso si definiscono) è relativamente recente essendosi sviluppata solo a cavallo degli anni ’70 e cominciata tra Bressanone e Varna, nei bassifondi del dilettantismo italiano. La vera svolta arriva all’inizio del nuovo millennio: è Giuseppe Sannino, il tecnico toscano che in seguito arrivererà anche in Serie A, a centrare la storica promozione dai dilettanti all’allora Serie C2. In quel frangente il sodalizio biancorosso decise di trasferire la propria sede a Bolzano, con conseguente cambio anche del campo di gioco per le partite casalinghe, non senza riscontrare poi qualche problema negli anni successivi. Nonostante un seguito risicato in termini di pubblico, i risultati non sono comunque mancati e l’attuale ristrutturazione dello Stadio Druso sembra proprio guardare al futuro.

Tornando ai risultati, due anni fa è arrivato un eccezionale secondo posto nel campionato di Serie C ed una strepitosa cavalcata nei playoff, terminata in semifinale contro il Cosenza, poi approdato in Serie B. Non è però mancata anche qualche delusione nel corso degli anni, come ad esempio la retrocessione in seconda divisione nel 2011 dopo i playout con il Ravenna, immediatamente cancellata grazie al ripescaggio legato allo scandalo calcioscommesse che scoppiò quell’estate.

Inutile dire che si tratta della prima sfida assoluta tra Cesena e SudTirol, che finora vevano sempre calcato palcoscenici differenti.


Immagine tratta dal sito  fc-suedtirol.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *