Attacco decimato contro il S.N. Notaresco: dopo Ricciardo e De Angelis, out anche Tortori

Prepartita Notaresco-Cesena
Invia l'articolo agli amici

PREPARTITA – Alle 15 il Cesena giocherà a Teramo contro il S.N. Notaresco per chiudere il discorso promozione. In avanti ballottaggio Fortunato-Capellini

La vittoria contro la Vastese di domenica scorsa è stata probabilmente quella più importante dell’intero campionato del Cesena. Alla fine del primo tempo la squadra allenata da Angelini si trovava sotto di una rete e virtualmente con un solo punto in più del Matelica, che stava pareggiando a Recanati. Nella ripresa però i bianconeri hanno giocato una partita gagliarda ribaltando la contesa e portandosi a +5 rispetto ai marchigiani, nel frattempo sconfitti nel derby delle Marche. Oggi pomeriggio (ore 15) il Cesena avrà il primo match ball della stagione e lo farà a Teramo contro il San Nicolò Notaresco: qualora dovesse vincere e il Matelica perdere o pareggiare contro la Savignanese, si potrà festeggiare la promozione in Lega Pro con due giornate d’anticipo.

Qui Cesena

I tre punti di domenica scorsa influiranno sulla partita di questo pomeriggio, considerando che i bianconeri sono riusciti a tornare alla vittoria e adesso vivono una situazione tutto sommato tranquilla. Se prima il futuro era nelle nostre mani, ora un fallimento rappresenterebbe un vero harakiri del Cesena, che può oltretutto contare sullo scontro casalingo della prossima settimana contro l’ormai retrocesso Castelfidardo. Bisogna però pensare ad una partita alla volta, pertanto conquistare punti questo pomeriggio sarà un ottimo biglietto da visita per il rush finale. Angelini non potrà contare sugli infortunati Tortori e De Angelis e nemmeno sullo squalificato Ricciardo (rientra alla prossima). L’attacco bianconero sarà pertanto da reinventare. In porta giocherà Agliardi, mentre in difesa confermato il blocco composto da Noce, Ciofi, Benassi e Valeri. A centrocampo ci saranno ancora Biondini e De Feudis con uno tra Campagna e Munari, mentre in attacco insieme ad Alessandro e Tonelli giocherà uno tra Capellini e Fortunato.

Ballottaggi: Munari 55% – Campagna 45%, Capellini 60% – Fortunato 40%.

CESENA (4-3-3): Agliardi; Noce, Ciofi, Benassi, Valeri; Munari, De Feudis, Biondini; Tonelli, Capellini, Alessandro. All.: Angelini.

Under in campo: Valeri (1998), Ciofi e Noce (1999), Munari (2000).

Attenzione a…

Con la doppietta messa a segno domenica ha superato il compagno di squadra Ricciardo portandosi a 17 gol (senza dimenticare i 18 assist). E’ Danilo Alessandro l’uomo più decisivo della stagione del Cesena e probabilmente sarà ancora una volta lui a far gioire tutti i tifosi del Cavalluccio. Oggi pomeriggio infatti i bianconeri potrebbero festeggiare la promozione anticipata ma l’importante sarà dar continuità al secondo tempo di Vasto, per poi gioire tutti insieme domenica prossima contro il Castelfidardo.


Elaborazione grafica tratta dal sito homecrowd.io

Commenta con Facebook

About Nicholas Brasini

Nicholas Brasini, tifoso sfegatato dei bianconeri, studia Ingegneria e Scienze Informatiche a Cesena e nel tempo libero collabora con il “Corriere Romagna”, seguendo gli allenamenti a Villa Silvia del Cavalluccio. Folgorato da quella maglia a partire dal 2007, anno della retrocessione in Serie C, avrebbe potuto dedicarsi ad altro, ma ha continuato a credere in questi colori ed oggi si gode il suo Cesena dagli spalti della Curva Mare.

View all posts by Nicholas Brasini →

One Comment on “Attacco decimato contro il S.N. Notaresco: dopo Ricciardo e De Angelis, out anche Tortori”

  1. Prima della Vastese ero ottimista ma questo clima formato di parole come “festeggiamenti” e “match point” non mi piace, prima si sparava sulla croce rossa e sembrava che l ambiente volesse dare il colpo di grazia, adesso lo stesso ambiente tende il tranello e suggerisce gia alla squadra di rilassarsi: ricordo che 1) non improbabile che il matelica vinca le tre partire rimaste, 2) il San Nicolo non si puo sottovalutare e noi qualche assenza pesante in zona goal ce l abbiamo, e non è che ultimamente si puo dire che stiamo segnando a raffica…3) il giulianova non mi risulta per niente salvo, anzi è invischiato più che mai..4) ma soprattutto ricordo che negli ultimi tempi non siamo certo uno squadrone, togliamo il secondo tempo di vasto dove cè stata una reazione nervosa, non certo di gioco (che strano, una squadra di angelini che ha una reazione nervosa, ma non era impossibile? ). riassunto : Calma e sangue freddo, e forza cesena.
    ps: tranquilli gufi il prossimo anno torna bisoli, anche perché di questo passo nessun altro allenatore vorra più mettere piede a cesena, ma questo è il vostro obbiettivo per cui…bravi!

Comments are closed.