A Gubbio esordio dal 1′ per Brunetti, ancora panchina per Russini

Prepartita Gubbio-Cesena
Condividi questo articolo

PREPARTITA – Oggi pomeriggio alle 17.30, il Cesena sfida il Gubbio in trasferta: confermato Marson, inedita la linea difensiva Maddaloni-Ciofi-Brunetti

Il Cesena che oggi pomeriggio scenderà a Gubbio dovrà fare di tutto per tornare alla vittoria per diversi motivi. Prima di tutto si tratta di un importante scontro salvezza, con gli eugubini che hanno appena un punto in meno dei bianconeri in classifica. In secondo luogo, la squadra allenata da Modesto darà il via a cinque fondamentali partite prima della fine del girone d’andata e ritrovare l’agognata vittoria sarebbe davvero importante per poter aprire una striscia di risultati positivi. Le condizioni con le quali il Cesena proverà a vincere questa partita sono però fin da subito avverse, con la retroguardia falcidiata dagli infortuni e con un clima che si presenta burrascoso.

Qui Cesena

Modesto in conferenza stampa ha da subito chiarito i tre titolari della retroguardia davanti a Marson, ormai stabilmente titolare del Cesena. Dal momento in cui Brignani si è allenato a singhiozzo nel corso di questa settimana causa influenza, nonostante la sua partenza con la squadra per l’Umbria in difesa ci sarà l’inedito terzetto composto da Ciofi, Maddaloni e Brunetti, con quest’ultimo che esordirà tra i professionisti proprio questo pomeriggio. A centrocampo i dubbi riguardano le fasce, con De Feudis e Rosaia certi del posto (Franco è squalificato); a sinistra dovrebbe tornare dal 1′ Giraudo, mentre a destra è ballottaggio aperto tra Capellini e Franchini, con il primo che parte leggermente favorito. In attacco Butic occuperà lo slot centrale, mentre ai suoi lati dovrebbero agire Borello e Zerbin, con Russini pronto a subentrare dalla panchina in caso di necessità.

Ballottaggi: Giraudo 55% – Valeri 45%; Capellini 55% – Franchini 45%; Zerbin 80% – Russini 20%.

CESENA FC (3-4-3): Marson; Ciofi, Maddaloni, Brunetti; Capellini, Rosaia, De Feudis, Giraudo; Borello, Butic, Zerbin. All.: Modesto.

Attenzione a…

In questo momento è indiscutibilmente il giocatore più in forma del Cesena. Alessio Zerbin ha dimostrato di poter agire molto bene sulla fascia, soprattutto quando ha la possibilità di saltare l’uomo in velocità ed entrare in area. Gli manca però il gol, che nella sua breve carriera non ha mai trovato continuità. Chissà che la rinascita del Cesena non passi anche dai suoi piedi.

Qui Gubbio

Il Gubbio arriva a questo importante scontro salvezza dopo una serie di buoni risultati, coincisi con il ritorno in panchina dell’allenatore Vincenzo Torrente. Gli eugubini dovrebbero scendere in campo con il 3-4-1-2. In porta giocherà Ravaglia, in difesa spazio a Bacchetti, Coda (ex Udinese), e Konatè, a centrocampo ci saranno Cinaglia, Benedetti, Malaccari e Zanoni, con Gomez e Sbaffo alle spalle della prima punta Cesaretti.

GUBBIO (3-4-1-2): Ravaglia; Bacchetti, Coda, Konatè; Cinaglia, Benedetti, Malaccari, Zanoni; Gomez, Sbaffo; Cesaretti. All.: Torrente.

Attenzione a…

Il pericolo numero uno è rappresentato dall’attaccante Cesaretti, che in questo inizio di stagione sta segnando con una certa continuità. Chi però questo pomeriggio potrebbe risultare decisivo è Juanito Gomez, ex attaccante dell’Hellas Verona che in Serie A segnò al Cesena il gol dell’1-1 nella stagione 2014/15 (il vantaggio fu firmato da Defrel su assist di Hugo Almeida). La sua velocità potrebbe mettere in difficoltà la nuova difesa bianconera e mandare in gol lo stesso Cesaretti ma anche Sbaffo, che ha un passato importante in Serie B con la maglia dell’Avellino.


Elaborazione grafica tratta dal sito homecrowd.io

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *