Contro il Santarcangelo spazio agli under: Munari terzino sinistro e Campagna in mediana

Prepartita Cesena-Santarcangelo
Invia l'articolo agli amici

PREPARTITA – Oggi pomeriggio (ore 15) il Cesena ospita al Manuzzi il Santarcangelo, penultimo in classifica. Angelini sembra intenzionato a schierare due 2000, con Munari che rimpiazzerà lo squalificato Valeri

La vittoria del Matelica sul Pineto nel recupero della seconda giornata ha riportato i marchigiani a -8 dal Cesena. La squadra allenata da Angelini ha però la possibilità di rispondere immediatamente alla band di Tiozzo già da questo pomeriggio, quando al Manuzzi sbarcherà il Santarcangelo che momentaneamente occupa la penultima posizione in classifica. La squadra allenata da Galloppa non vince da più di un girone, con la crisi gialloblu che probabilmente iniziò proprio dopo la sfida dell’andata quando furonop annientati da un Cesena in stato di grazia.

Qui Cesena

Chi sicuramente non sarà presente in campo oggi pomeriggio è Valeri, squalificato per una giornata a causa dell’ammonizione presa contro il Francavilla domenica scorsa. A questo punto Angelini dovrà rivedere come sistemare la linea difensiva: con ogni probabilità la novità dovrebbe riguardare proprio il sostituto di Valeri. Se da un lato Marfella potrebbe ricoprire quel ruolo, l’allenatore del Cesena sembra intenzionato a dar fiducia a Munari sull’out di destra. Davanti ad Agliardi giocheranno quindi Noce, Viscomi, Ciofi e Munari, mentre a centrocampo Fortunato ha recuperato e affiancherà De Feudis e Campagna. Per la prima volta in stagione dunque il Cesena dovrebbe schierare dal primo minuto due classe 2000. In attacco Ricciardo e Alessandro sono sicuri del posto, mentre è ballottaggio aperto tra Tortori e Tonelli con il primo leggermente favorito. Va in panchina Benassi, che ha recuperato dal problema che lo ha afflitto in queste settimane, così come Biondini e Andreoli, mentre Rutjens rimane a casa per l’influenza.

Ballottaggi: Munari 80% – Marfella 20%; Tortori 60% – Tonelli 40%.

CESENA (4-3-3): Agliardi; Noce, Viscomi, Ciofi, Munari; Fortunato, De Feudis, Campagna; Tortori, Ricciardo, Alessandro. All.: Angelini.

Under in campo: Noce e Ciofi (1999), Campagna e Munari (2000).

Attenzione a…

Il ritorno sulla fascia, dopo aver giocato sotto la prima punta o come trequartista, potrebbe rivitalizzare Tortori, che nelle ultime settimane è apparso un po’ fuori dalle manovre della squadra. Il talentuoso giocatore ex Venezia sa di doversi giocare tutte le proprie carte per sperare in una conferma per la prossima stagione, e quando ormai il campionato volge al termine, chissà che non risulti decisivo per le sorti del Cesena.

Qui Santarcangelo

La squadra allenata da Galloppa non sa più vincere: è da più di un girone che i gialloblu infatti non conquistano i tre punti, in un percorso che spesso li vede andare in vantaggio ma poi crollare nel corso della ripresa. E’ successo così anche nell’ultima gara, quella contro il Pineto, quando i ragazzi di Galloppa conducevano per 2-1 ma negli ultimi 20′ hanno subìto tre reti in maniera davvero inspiegabile. Per la sfida contro il Cesena il Santarcangelo dovrebbe giocare con un 4-3-1-2. In porta ci sarà Battistini, mentre in difesa spazio a Corvino, Gabrielli, Bondioli e Fabbri. A centrocampo l’ex Dhamo affiancherà De Cerchio e Pigozzi, mentre alle spalle della coppia Bernardi-Guidi agirà il numero dieci Peroni.

SANTARCANGELO (4-3-3): Battistini; Corvino, Gabrielli, Bondioli, Fabbri; Dhamo, De Cerchio, Pigozzi; Peroni; Bernardi, Guidi. All.: Galloppa.


Elaborazione grafica tratta dal sito homecrowd.io

Commenta con Facebook

About Nicholas Brasini

Nicholas Brasini, tifoso sfegatato dei bianconeri, studia Ingegneria e Scienze Informatiche a Cesena e nel tempo libero collabora con il “Corriere Romagna”, seguendo gli allenamenti a Villa Silvia del Cavalluccio. Folgorato da quella maglia a partire dal 2007, anno della retrocessione in Serie C, avrebbe potuto dedicarsi ad altro, ma ha continuato a credere in questi colori ed oggi si gode il suo Cesena dagli spalti della Curva Mare.

View all posts by Nicholas Brasini →