Ancora una volta Perna sul cammino del Cesena

Armando Perna
Condividi questo articolo

FIGURINE – Il protagonista di oggi è Armando Perna, roccioso difensore alla soglia dei 40 anni che ha già affrontato il Cesena

Sfida inedita oggi pomeriggio per il Cesena, che si troverà di fronte il Legnago Salus, compagine all’esordio assoluto in C (vedi Legnago Salus, un avversario del tutto inedito).  I veneti rappresentano l’omonima cittadina situata a cavallo tra Rovigo e Verona, non distante dalle rive del fiume Po. Senza dubbio il calciatore più emblematico tra le file biancoblu, degno protagonista di questo appuntamento con la rubrica figurine, è Armando Perna. Palermitano di origine, classe 1981 (la bellezza ormai di 39 primavere) di ruolo difensore e capitano del Legnago.

Perna comincia la sua lunga carriera prima nelle giovanili della squadra palermitana del Panormus e poi nelle giovanili rosanero. Con il Palermo esordisce in prima squadra nella stagione 1998/99. Allora i siciliani si trovavano in C1. L’anno seguente andò in prestito all’Udinese, dove però non riuscì a trovare nessuno spazio, quindi nell’estate 2000 tornò a Palermo. In quell’annata Perna collezionò appena 6 presenze nel gruppo guidato da Sonzogni prima e Sella poi. Quella squadra vinse il proprio girone centrando la promozione in B ma a fine stagione Perna fu girato in prestito al Livorno. Ancora una volta in Toscana si ritrova a centrare il salto in cadetteria vincendo il girone.  Questa volta Perna viene confermato anche per l’annata 2002/03 e colleziona 10 presenze in B.

Nel 2003 è la Salernitana a rilevare il suo cartellino dal Palermo. In Campania giocò con enorme continuità arrivando a mettere insieme ben 38 presenze in una sola annata. In panchina c’era un certo Stefano Pioli alla guida di quella Salernitana. L’attuale tecnico del Milan nell’estate 2004 decise di portalo con lui a Modena. Fu un buon rapporto quello che instaurò con Pioli tanto da seguirlo, nel gennaio 2007, a Parma. Quella con i ducali fu però una piccola parentesi di appena sei mesi per Perna. Tra 2004 e 2013 giocò infatti quasi ininterrottamente con il Modena, per un totale di otto stagioni e mezzo. Nel 2013 gli emiliani lo lasciano partire e per lui comincia un girovagare tra B, C e D. Nel 2013/14 si accasa a Padova dove però trova poco spazio. Quindi l’anno seguente si divide tra Correggese e Paganese.

La stagione 2015/16 la trascorre interamente all’AltoVicentino, in serie D, giocando ben 29 partite. Tra 2016 e 2018 si susseguono le annate in serie C con Maceratese e Mestre. Nell’estate 2018 il Modena riparte dalla serie D, dopo il brutto fallimento e la radiazione del 2017. Perna torna di nuovo a vestire la maglia canarina, contribuendo al ritorno in C. Infine quest’anno il passaggio al Legnago. Saluta Modena totalizzando ben 345 presenze totali, spalmate su 10 stagioni. Tale lunga militanza gli vale il secondo posto nella classifica assoluta delle presenze in maglia modenese, dietro a Renato Braglia.


Immagine tratta dal sito parlandodisport.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.