Tour de force per il Cesena: 6 partite in 18 giorni

Logo LegaPro SerieC
Condividi questo articolo

L’ANALISI – Calendario alla mano, il punto sulle rivali del Cesena. Piove sul bagnato a Ravenna: dopo il covid anche il caso doping di Mokulu

Si sta giocando la trentesima giornata nel Girone B di Serie C, ma senza due delle tre romagnole, visto che la convivenza forzata con la pandemia ha comportato il rinvio dell’atteso derby Ravenna-Cesena (vedi Ravenna-Cesena rinviata, si gioca mercoledì col Matelica). A proposito di questa partita ed in particolare dei nostri (a questo punto, futuri) avversari, a parte i 19 positivi nel gruppo squadra giallorosso  che hanno obbligato la società a chiedere alla Lega il rinvio della partita, fa scalpore la notizia della positività all’antidoping del bomber Benjamin Mokulu, sospeso dalla Procura Antidoping dopo un controllo eseguito il 18 febbraio (notizia riportata ieri da La Gazzetta dello Sport).

A questo punto, con i nostri fermi ai box, vediamo il calendario delle squadre in corsa per le posizioni migliori nella griglia playoff.

Cesena

Il rinvio del match contro il Ravenna comporterà un nuovo slot da riempire nel già fittissimo calendario bianconero. Si parte mercoledì prossimo (17/3) con la sfida casalinga al Matelica, poi si giocherà ogni 3-4 giorni fino al 3 aprile: nell’ordine ci saranno il Modena (21/3) e lo scontro diretto con il Feralpisalò (24/3), entrambi in trasferta, cui seguiranno il Legnago Salus (28/3), il recupero con il Gubbio (31/3) e la sfida con il Mantova (3/4), tutte in casa.

Modena

Difficile affermare che i canarini siano ancora diretti avversari del Cesena, visto che hanno 10 punti in più. Tuttavia, poiché hanno anche giocato due partite in più e che dopo il Mantova oggi all’ora di pranzo affronteranno il SudTirol in settimana e poi proprio gli uomini di Viali domenica prossima, potrebbero anche ritrovarsi a tiro, se le cose dovessero andare in una certa maniera… Calendario invece più agevole (sulla carta) a seguire, con  Fermana e Arezzo.

Triestina

Ieri i giuliani hanno pareggiato 1-1 lo scontro diretto con il FeralpiSalò, mantenendo quindi un punto di vantaggio in classifica (47 a 46) anche se, come detto, manca all’appello il recupero tra i bresciani ed il Cesena, mentre la Triestina ha già giocato le 30 partite fin qui in programma. Seguiranno Fermana, Carpi, Sambenedettese e Padova per un calendario discretamente impegnativo.

FeralpiSalò

Dopo il già citato match di ieri contro la Triestina, i bresciani affronteranno Padova e Gubbio prima di recuperare in casa la partita contro il Cesena che per entrambe potrebbe essere un punto di svolta nella corsa al 5° posto. Quindi le sfide contro Mantova e Carpi.

Matelica e Sambenedettese

Per le due formazioni del sud delle Marche potrebbe valere lo stesso ragionamento fatto per il confronto a distanza tra Cesena e Modena, a parti rovesciate. Il Cesena infatti ha solo un punto in più di entrambe e, se gli dovesse andar male lo scontro diretto con i vecchi rivali della Serie D 2018/19, sarebbe da questi sorpassato (sempre che il sorpasso non ci sia già oggi dopo Matelica-Padova, improbabile ma non impossibile) e bisognerebbe vedere come andranno poi i due recuperi. La Samb ha interrotto la sua serie negativa vincendo la scorsa settimana e oggi se la vedrà con la Vis Pesaro, un match difficile, ma alla portata, così che a sua volta potrebbe sopravvanzare i bianconeri, considerato anche il fatto che in settimana dovrebbero giochera in casa contro il Ravenna (salvo altro probabilissimo rinvio concesso ai giallorossi).

La situazione è dunque complicata per il Cesena, che deve fare i conti con una rosa piuttosto ridotta, abbinata ad un calendario estremamente fitto ed una forma fisica che non è apparsa certo ottimale nelle ultime uscite. Le due partite in più da disputare potrebbero quindi non essere sufficienti a mantenere la posizione, visto che le avversarie non se ne stanno certo a guardare ed avranno più tempo per preparare le partite. Ma questo Cesena ha anche dimostrato di saper lottare fino alla fine e sopperire con il carattere e la grinta alle avversità, per cui ci attende una fase di campionato davvero incerta ed intensa.


Immagine tratta dal sito www.lega-pro.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *