Vis Pesaro 1-1 Cesena, le pagelle di Cesena Mio

Pagelle-Vis-Pesaro-Cesena
Condividi questo articolo

PAGELLE – Pareggio giusto tra Vis Pesaro e Cesena, con De Respinis che su rigore pareggia il vantaggio siglato da Bortolussi

Finisce in pareggio la sfida del Benelli tra Vis Pesaro e Cesena, in una partita tutto sommato equilibrata che ha visto però i padroni di casa creare numerose occasioni da gol a fronte di solo un paio bianconere. Nel primo tempo la manovra della squadra di Viali è fluida e ben avviata dalle sgroppate sulle fasce di un incontenibile Favale, mentre a destra si fatica maggiormente con Steffè riproposto nuovamente terzino e Munari sulla linea dei centrocampisti. Il Cesena passa in vantaggio al 31′ grazie allo splendido gol di Bortolussi, che sfrutta una palla al bacio di Ilari e con una bellissima torsione di testa porta avanti i suoi. Nella ripresa il Cesena sparisce inspiegabilmente dalla partita, con il pallone costantemente controllato dalla Vis Pesaro. Dopo alcuni tentativi disinnescati da un ottimo Nardi, al 81′ è Nannelli a preparare la frittata, scalciando Gavazzi in area di rigore e regalando dunque il penalty ai padroni di casa. Dal dischetto il neo entrato De Respinis non sbaglia e regala l’1-1 ai locali. Nel finale ci sarebbe incredibilmente l’occasione per passare in vantaggio con Ardizzone, che però spreca malamente sparando alle stelle. Queste le pagelle di Cesena Mio:

NARDI 7: nel primo tempo compie una duplice parata clamorosa su una delle poche sbavature bianconere. Nella ripresa è decisivo a negare il gol del 1-1 a Saccani, mentre nulla può sul rigore di De Respinis.

STEFFÈ 5.5: meno bene rispetto alle ultime uscite. Sembrava che Viali potesse schierarlo nuovamente nel suo ruolo, ma ancora una volta decide di fargli fare il terzino. Più volte saltato da uno scatenato Giraudo, non è un pomeriggio semplice per lui.

MULÈ 6.5: ottima partita del centrale bianconero, che annulla Gucci e, come sovente capita, è il re incontrastato dei palloni aerei. Non concede alcuna occasione ai suoi avversari e nel primo tempo salva su una conclusione a botta sicura intervenendo in scivolata.

CIOFI 6.5: ennesima conferma di quello che rappresenta il pilastro del Cesena. Stilisticamente perfetto, sempre ottimo in marcatura, concede le briciole agli attaccanti della Vis Pesaro.

FAVALE 6.5: ormai è diventata una costante: quando Favale esce, il Cesena comincia a perdere terreno e a soffrire gli attacchi avversari. Gioca 70′ di livello assoluto, arando la propria fascia di competenza e dialogando bene con i compagni.

DAL 73′ GONNELLI 5.5: secondo scampolo di partita per l’ex Livorno, che anche oggi, così come contro l’Ancona-Matelica, è parso indietro dal punto di vista fisico e piuttosto nervoso nei confronti del direttore di gara.

MUNARI 6: partita sufficiente per l’esterno destro, che a sorpresa viene schierato a centrocampo e non come terzino. In avanti si fa vedere poche volte, ma dà una grossa mano nei ripiegamenti difensivi.

DAL 73′ NANNELLI 5: ha la gravissima colpa di atterrare Gavazzi in area di rigore e di regalare il tiro dagli 11 metri che permette alla Vis Pesaro di pareggiare. Nel finale una sua bella discesa consente ad Ardizzone di sfiorare la vittoria, ma l’ingresso in campo è stato decisamente negativo.

RIGONI 6.5: altra buona prestazione per Nicola, che ha messo lo zampino in tutte le azioni principali dei bianconeri. Ancora un po’ compassato nella corsa, ma la sua presenza sta diventando imprescindibile.

ILARI 6: è vero, pennella un cioccolatino sulla testa di Bortolussi per la rete dello 0-1. Però poi fa fatica a contrastare gli avversari, è sempre in ritardo sulle seconde palle e nel finale pure nervoso. Può ancora crescere.

DAL 73′ ARDIZZONE 5: con il gol sbagliato nel finale, è impossibile assegnargli la sufficienza. Fino a quel momento non era entrato nel vivo dell’azione bianconera, ma l’occasione è colossale e macchia negativamente la sua prestazione.

PIERINI 5.5: dal numero 10 ci si aspetta sempre qualcosa in più. Oggi non ha dimostrato quella verve che invece aveva messo in campo nello scampolo giocato domenica scorsa. Dialoga poco con i compagni e non riesce a saltare il proprio marcatore. C’è bisogno di più fantasia.

DAL 60′ MISSIROLI 5.5: tocca pochissimi palloni e, quando lo fa, molto spesso sbaglia. Apparso ancora indietro fisicamente e piuttosto prevedibile nelle giocate, per quanto nel finale fornisca una buona palla a Bortolussi che però spreca.

CATURANO 5.5: prestazione opaca del centravanti del Cesena, che nel finale arriva visibilmente cotto e con poca birra in corpo. Molto nervoso nel corso della partita, riesce ad andare al tiro solamente nel primo tempo, senza impensierire il portiere locale.

DAL 87′ TONIN SV

BORTOLUSSI 7: il gol è da leccarsi i baffi. Il terzo consecutivo per Mattia che, dopo un inizio di stagione difficile e senza reti, ha ripreso da dove aveva cominciato la scorsa stagione. Nel secondo tempo scompare dalla partita, ma è lui a fornire la palla dei possibili tre punti sui piedi di Ardizzone.

ALL. VIALI 5.5: discutibile la gestione dei cambi. Un centrocampo con Missiroli, Rigoni e Ardizzone in questo momento della stagione è difficilmente supportabile, considerando la precaria condizione fisica dell’ex Sassuolo e la scarsa propensione alla rincorsa degli altri due. La sostituzione di Nannelli poi è da mani nei capelli considerando il momento caldo della partita: sarà proprio il giovane bianconero a regalare il rigore del definitivo pareggio alla Vis Pesaro.


Elaborazione grafica tratta dal sito wikipedia.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.