Cesena 1-0 Pescara, le pagelle di Cesena Mio

Pagelle Cesena-Pescara 21:22
Condividi questo articolo

PAGELLE – Un’autorete di Nzita a 10′ dalla fine decide il big match tra Cesena e Pescara, proiettando i bianconeri a -3 dalla Reggiana

Tre punti belli e importanti per il Cesena, che ha superato brillantemente ieri sera il blasonato Pescara per 1-0 nel monday night della 13a giornata. Dopo un primo tempo di studio, i bianconeri hanno alzato il pressing, affacciandosi con maggiore pericolosità nell’area avversaria, fino ad arrivare a vincere una partita che sembrava destinata a concludersi sul pareggio, specialmente dopo il clamoroso palo colpito di testa da Caturano al 61′. Il gol è però arrivato al minuto 80: su cross tagliato di Candela, Nzita devia inavvertitamente nella propria porta, beffando Sorrentino e regalando la vittoria alla squadra di Viali. Il Cesena resta così a -3 dalla vetta e ha la possibilità di poter agganciare la Reggiana, battendola domenica prossima nello scontro diretto. Ecco le pagelle di Cesena Mio:

BENEDETTINI 6,5: dimostra di essere un buon secondo portiere, sostituendo dignitosamente Nardi. Attento sulle conclusioni da lontano degli avversari, nel finale si rende protagonista di un’uscita così così, ma fortunatamente senza negative conseguenze.

CIOFI 5,5: meno pulito negli interventi e preciso nel fraseggio del solito. In avanti è spesso tallonato da Nzita.

DAL 58′ CANDELA 7: il suo rientro è senza dubbio molto importante per i bianconeri. Tanta grinta e qualità sulla fascia destra, che col suo ingresso incomincia finalmente a essere sfruttata per attaccare. Il gol nasce da un suo fendente, sfortunatamente (anzi, fortunatamente) deviato in porta da Nzita.

MULÈ 6: non sempre impeccabile in fase di disimpegno, ma con l’aiuto dell’esperto Gonnelli riesce a reggere l’urto.

GONNELLI 7,5: prova maiuscola per il centrale bianconero, che disputa una gara praticamente perfetta. Mai anticipato dagli attaccanti avversari, mai un intervento fuori tempo; mura persino una insidisiosa conclusione di De Marchi, praticamente l’unica occasione da rete degli ospiti nella ripresa.

FAVALE 7: è il motore della squadra, nonchè uno dei pochi a permettere di guadagnare metri di campo mantenendo il possesso del pallone. E annulla anche un certo Galano.

ARDIZZONE 5: continua il momento no per il numero 8 bianconero, incapace anche stavolta di fronteggiare con efficacia il centrocampo pescarese, che quasi sempre lo supera senza grossi problemi. Gli errori in impostazione fanno da contorno a una brutta performance.

DALL’80’ MUNARI SV

RIGONI 6: regia precisa ma in certi tratti del match troppo lenta.

DAL 63′ STEFFÈ 6: entra al posto di Rigoni, dimostrando di essere più dinamico ma al contempo più confusionario. Prezioso nei minuti finali, a vantaggio acquisito.

MISSIROLI 6: un po’ fuori dal gioco, con i compagni che lo cercano poco. Ma quando riesce a impadronirsi del pallone, riesce a confezionare ottimi cioccolatini da scartare per i comapagni, come lo splendido traversone su cui Caturano ha centrato il palo.

BERTI 6: tanta verve non sempre però accompagnata da lucidità. È comunque un pericolo costante per gli ospiti, che si fanno intercettare diversi palloni dal classe 2004, che ha dimostrato anche ieri sera tantissima personalità.

DAL 63′ TONIN 6,5: impatto più che positivo sul match. Una bella conclusione parata da Sorrentino e la partecipazione all’azione che ha portato al gol.

BORTOLUSSI 6: spauracchio dell’area di rigore avversaria nei primi minuti, più sornione e isolato nella ripresa, anche se riesce comunque a sfiorare il gol con un tiro da fuori dopo una bella giocata.

CATURANO 5,5: sembra partire bene, con un paio di cambi di gioco importanti, salvo poi smarrire la retta via col passare dei minuti. Nel secondo tempo coglie uno sfortunatissimo palo di testa su traversone di Missiroli.

DALL’80’ PIERINI SV

ALL. VIALI 6,5: terza vittoria in quattro partite interne per questo Cesena, che continua a sorprendere in campionato, nonostante le illustri cessioni e la “fuga” degli americani preludessero ad altro. La sua squadra dimostra anche oggi una capacità organizzativa importante, riuscendo a mantenere per diverso tempo il pallone tra i piedi senza rischiare praticamente niente. Il gol è sì fortunoso ma senza dubbio meritato alla luce delle prestazioni di entrambe le squadre.


Elaborazione grafica tratta dal sito wikipedia.org

One Comment on “Cesena 1-0 Pescara, le pagelle di Cesena Mio”

  1. – Berti per me merita un bel 7 , non solo perché non ha sbagliato praticamente un pallone, ma anche perché ha dato un po’ di dinamismo a un centrocampo esageratamente lento.
    – anche Mule come minimo mezzo voto in più, ha fatto un ottima partita.
    – Benedettini ha dimostrato di essere ben più di un secondo portiere… è vero che è stato un po’ insicuro in un paio di uscite nel finale , ma alla fine le ha prese .l( Nardi a volte in uscita va perfino a vuoto)

    Pierini e soprattutto MUNARI SV non sono d accordo….in un certo senso hanno deciso la partita….infatti Viali 10 perché ha finalmente capito che se si vogliono vincere certe partite si può e si deve cambiare (Anche) Ardizzone e Caturano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.