Cesena 3-1 Pergolettese, le pagelle di Cesena Mio

Pagelle Cesena-Pergolettese
Condividi questo articolo

PAGELLE – Il Cesena batte anche la Pergolettese per 3-1 e va in semifinale. A segno Tola e due volte Capellini, con gol della bandiera di Panatti sul 2-0

Il Cesena ha giocato per l’ultima volta al Dino Manuzzi in questa stagione. Nonostante la poca importanza della gara e l’orario  in cui si è svolta la gara, i bianconeri hanno potuto contare su un pubblico di ben 1.500 spettatori, che li ha trascinati dal primo all’ultimo minuto, permettendo loro di battere la Pergolettese per 3-1 e chiudere il Triangolare 2 della Poule Scudetto a punteggio pieno.

Gli uomini di Angelini sono stati anche fortunati, dal momento che il centravanti ospite Okyere ha sciupato almeno due grosse occasioni nei primi minuti, poi però i bianconeri si sono scossi ed hanno incanalato la gara sul giusto binario: al 16′ sono passati in vantaggio con Tola, bravo a sorprendere Chiovenda con un preciso destro da fuori, poi hanno realizzato  il 2-0 appena 7 minuti dopo con Capellini, abile ad insaccare al volo di destro il cross di Valeri. Nella ripresa la Pergolettese ha accorciato immediatamente con Panatti, ma è stato ancora Capellini a riportare in doppio vantaggio i suoi con un bellissimo gol. I ritmi sono poi calati notevolmente, anche se gli ospiti possono recriminare per un calcio di rigore non concesso a metà ripresa.

Poco importa però, dal momento che entrambe le formazioni accedono alle semifinali della Poule Scudetto: il Cesena in quanto vincitrice del triangolare, la Pergolettese in quanto migliore seconda dei tre gruppi. Queste le pagelle di Cesena Mio:

SARINI 5,5: non dà sufficiente sicurezza al reparto, soprattutto nei momenti in cui si ritrova il pallone tra i piedi. Compie comunque un buon intervento nel primo tempo su una conclusione da fuori, ma non è irreprensibile in occasione del gol di Panatti.

ZAMAGNI 6,5: buona prova per il terzino, ingiustamente tagliato fuori nel corso della stagione a causa della regola degli under. Sulla fascia dimostra infatti di cavarsela bene sia in fase di spinta che in fase difensiva.

RUTJENS 5,5: molto meno sicuro in marcatura rispetto al solito. Si lascia scappare troppe volte sia Okyere che il neoentrato Bitihene, i quali però sono molto spreconi davanti a Sarini.

VISCOMI 7: ottima prova per il centrale bianconero che sarà ricordato per il gol decisivo contro il Matelica. Oggi è perfetto in ogni chiusura e se la cava bene anche in fase di impostazione con diversi lanci azzeccati dalle retrovie.

MARFELLA 6: prestazione senza infamia e senza lode per il terzino ex Sangiustese, che a metà primo tempo si vede anche annullare un gol probabilmente regolare.

DAL 54′ MANTOVANI 6: entra come esterno alto, facendo arretrare Valeri nella difesa a 4. Non tocca molti palloni, ma nelle poche volte che viene chiamato in causa, non demerita.

TOLA 6,5: l’ex capitano del Romagna Centro dimostra di essere in palla per la Poule Scudetto e dopo l’ottima prova contro la Pianese, trova il gol che apre la gara con la Pergolettese.

DAL 73′ BENASSI SV

ANDREOLI 6: non sempre precisi i suoi passaggi per i compagni, si rende protagonista comunque di una prestazione di grande sacrificio, recuperando molti palloni.

DALL’85’ DE FEUDIS SV

CAMPAGNA 6,5: è il cuore del centrocampo bianconero: smista moltissimi palloni e aiuta svariate volte la squadra in fase di copertura.

DAL 73′ EL BHOUTALI SV

CAPELLINI 7,5: è il protagonista di questa Poule Scudetto: dopo la rete di Piancastagnaio, realizza oggi due gol di eccellente fattura che permettono al Cesena di raggiungere il primo posto nel girone e qualificarsi alle fasi finali del torneo.

ALESSANDRO 6: un po’ più in ombra del solito, ma comunque al servizio della squadra e di un Capellini oggi in stato di grazia. Tenta un paio di volte il gol dalla distanza, ma senza fortuna.

VALERI 6,5: schierato esterno alto da Angelini, dà il meglio di sé in fase di spinta, bucando spesso la difesa avversaria e mettendo a segno diversi cross per i compagni. Su uno di questi arriva  il raddoppio di Capellini. L’ennesima buona prova deve essere da stimolo per la dirigenza al fine di fare di tutto pur di strappargli il rinnovo e trattenerlo a Cesena anche in Lega Pro.

DAL 79′ CIOFI SV

ALL. ANGELINI 6,5: tanti erano sicuri che la gara sarebbe terminata con un pareggio, ovvero con un risultato che avrebbe permesso ad entrambe le squadre di raggiungere le semifinali della Poule Scudetto, il Cesena è invece sceso in campo senza fare calcoli e dopo aver subìto qualche pericolo di troppo nei primi minuti ha ben indirizzato la gara con i gol di Tola e Capellini, gestendo poi il doppio vantaggio senza troppo affanno. Il tempo per preparare al meglio la semifinale c’è, dal momento che questa si disputerà il 31 maggio, anche se l’eventuale finale si giocherà soltanto due giorni dopo.


Elaborazione grafica tratta dalla pagina Facebook Cesena FC

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *