Cesena 0-2 Lecco, le pagelle di Cesena Mio

Pagelle Cesena-Lecco
Condividi questo articolo

PAGELLE – E’ terminata ufficialmente la stagione del Cesena 2018/19, che ieri pomeriggio è stato sconfitto dal Lecco per 2-0

Si è conclusa ieri pomeriggio a Foligno la trionfale stagione del Cesena FC, risorto dalle ceneri dell’AC Cesena nel corso della scorsa estate. Gli uomini di Angelini sono stati sconfitti per 2-0 dal Lecco (vedi Game Over: finisce oggi la trionfale stagione del Cesena) al termine di una partita dai due volti, che ha visto i bianconeri decisamente più pericolosi fino alla rete del vantaggio lombardo, per poi sparire letteralmente dal campo dopo la doppietta di bomber Capogna. Angelini ha dato nuovamente fiducia alle seconde linee senza neanche provare a dare una scossa alla squadra una volta sotto nel punteggio inserendo magari un pezzo da novanta come Ricciardo o Fortunato. A fine gara i bianconeri hanno salutato i 150 supporters del Cavalluccio giunti in Umbria e si apprestano ora a vivere delle meritate vacanze estive. Di seguito le pagelle di Cesena Mio.

SARINI 6: incolpevole su entrambe le reti del Lecco, si supera nel finale quando devia in calcio d’angolo un’insidiosissima conclusione da metà campo di D’Anna. Molto più sicuro coi piedi rispetto alla gara contro la Pergolettese, difficilmente però lo rivedremo la prossima stagione con la maglia del Cesena.

CIOFI 6,5: il migliore per distacco della retroguardia del Cavalluccio. Nel primo tempo giganteggia concedendo nulla agli attaccanti del Lecco, mentre nella ripresa va in difficoltà come i suoi compagni nelle azioni dei gol di Capogna. Prima della seconda rete che ha di fatto chiuso i giochi, non impatta il pallone crossato da Alessandro a pochi passi dalla porta, con un eventuale gol che avrebbe ristabilito la parità.

BENASSI 5,5: buon primo tempo per l’ex difensore del Parma che è sceso in campo a causa dell’indisponibilità di Rutjens. Nella ripresa si perde l’attaccante Capogna che realizza l’1-0, mentre in occasione del raddoppio lombardo sbaglia la posizione non trovando il fuorigioco.

DAL 67′ MANTOVANI 5,5: ha giocato troppo poco in questa stagione per essere giudicato, ma onestamente è apparso ancora acerbo sbagliando diverse scelte e giocate in queste tre giornate di Poule scudetto.

VISCOMI 5,5: prestazione macchiata dalla scivolata fuori tempo su Lisai in occasione della prima rete del Lecco, quando avrebbe potuto temporeggiare e accompagnare verso il fondo il giocatore lombardo. Nel finale prova a suonare la carica con un paio di lanci che però sovente finiscono fuori dal terreno di gioco.

ZAMAGNI 5,5: nel primo tempo è uno dei più propositivi della squadra di Angelini, dimostrando di trovarsi a suo agio sulla fascia destra. Sono sue le prime discese della gara anche se non riesce quasi mai a crossare in mezzo all’area. Nella ripresa evapora invece completamente non lasciando alcuna traccia.

TOLA 6: uno dei migliori bianconeri in questa Poule scudetto. Meno appariscente rispetto alla sfida contro la Pergolettese, qualche lancio di troppo sbagliato ma tanta sostanza per il centrocampista del Cesena.

CAMPAGNA 6: primo tempo compassato, diverse sviste hanno permesso qualche ripartenza di troppo agli avversari. Cresce nel secondo tempo quando prende in mano il centrocampo e prova a guidare l’assalto che però termina nel giro di pochi minuti.

VALERI 5,5: si vede subito quando il miglior terzino del girone F non è in giornata. Un primo tempo passato sulla fascia sinistra senza particolari azioni da segnalare, mentre nella ripresa è uno dei pochi a provarci, in particolar modo con un tiro a giro dall’interno dell’area che finisce però alto.

DAL 67′ MARFELLA 5,5: seconda parte di stagione da dimenticare per l’ex Sangiustese, che anche ieri ha mostrato tutti i limiti tecnici palla al piede visti in campionato. Non è mai riuscito a saltare l’uomo andando costantemente a sbattergli contro, probabilmente perché inserito sulla fascia sinistra quando il suo ruolo naturale è sulla destra.

ANDREOLI 5,5: ha avuto qualche occasione importante nel primo tempo non sfruttata, mentre nella ripresa è l’unico che sfiora il gol dei suoi con un bellissimo colpo di tacco volante, che chiama al miracolo il portiere greco del Lecco.

DAL 72′ EL BOUHALI 6: come già visto in qualche scorcio di campionato, il classe 2001 ha dimostrato di avere tecnica e personalità. Meriterebbe 7 per il modo in cui è entrato in campo e 5 per l’occasione divorata a pochi minuti dalla fine, per cui una sufficienza gliela possiamo assegnare.

ALESSANDRO 5,5: non ha portato fortuna il nuovo look sfoggiato dal 10 del Cesena, che a parte una ghiotta occasione nel primo tempo annullata sulla linea da un difensore avversario non è riuscito ad entrare dentro la partita dando una mano ai suoi compagni. Molto spesso ha perso il contatto con la sfera non riuscendo a dare il la alla manovra.

DAL 72′ MUNARI 5,5: un paio di sgroppate sulla fascia ma poco altro per il rosso di Asiago, che ieri pomeriggio non è riuscito ad entrare in partita scuotendo i suoi compagni ormai rassegnati alla sconfitta.

CAPELLINI 5: dopo essere stato l’eroe delle prime due gare della Poule scudetto è completamente evaporato nella sfida di ieri pomeriggio. Probabilmente poco servito dai compagni, ma davanti le poche occasioni che ha avuto sui piedi le ha sprecate malamente.

ALL. ANGELINI 5,5: la scelta del mister nella sua ultima partita sulla panchina del Cesena è stata quella di continuare a dare spazio a chi in questa stagione avesse giocato meno sebbene il risultato negativo dopo un quarto d’ora della ripresa avrebbe potuto invitare l’ex allenatore della Primavera a gettare nella mischia qualche asso come Ricciardo, Fortunato o Tortori. Invece i cambi hanno addirittura abbassato l’età media dei suoi, facendo di fatto terminare la partita con 20′ d’anticipo. Rimane comunque negli occhi la splendida stagione e la promozione che ha saputo regalare a tutta la piazza soprattutto con la coesione del gruppo che è riuscito ad imprimere nei giocatori del Cesena.


Elaborazione grafica tratta dalla pagina Facebook Cesena FC

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *