Cesena 0-0 Imolese, le pagelle di Cesena Mio

Cesena-Imolese
Condividi questo articolo

PAGELLE – Secondo pareggio interno consecutivo per i bianconeri, che non vanno oltre lo 0-0 casalingo contro l’Imolese

Se il pareggio contro il Gubbio poteva essere visto positivamente, quello di oggi contro l’Imolese è invece altamente deludente. Il Cesena non è riuscito ad andare oltre lo 0-0, pur cestinando incredibili occasioni da rete e non sfruttando l’inferiorità numerica ospite, in dieci dal 72′. Incredibili, in particolare, i gol divorati al 17′ da Bortolussi e al 22′ da Zecca, che da pochi passi hanno calciato centralmente e debolmente. Nel finale è il neoentrato Rigoni a fallire un rigore in movimento, centrando il pur ottimo Santopadre. Ecco le pagelle di Cesena Mio:

NARDI 6,5: gli ospiti di per sè non creano grandi pericoli, ma è chiamato a compiere due grandi uscite su Padovan al 9′ e Matarese al 34′.

CANDELA 5,5: due passi indietro rispetto alle prime due ottime gare, soprattutto sul piano difensivo. Perde tanti palloni sanguinosi e al 34′ gli sguscia via Matarese, poi fermato dall’ottimo Nardi. Senz’altro meglio quando puntato dagli avversari, che non passano quasi mai.

DAL 86′ MUNARI SV

CIOFI 6,5: la solita certezza del reparto difensivo. Al 22′ verticalizza alla grande per lo sciupone Zecca, mentre nel finale prova pure a proporsi in attacco per cercare di supplire alla scarsa pericolosità dei suoi compagni.

MULE’ 5,5: vince meno duelli aerei del solito, oltre a sbagliare numerosi disimpegni. Al 9′ è Nardi a metterci una pezza su un suo sbagliato retropassaggio.

YABRE 6,5: il fin troppo criticato giovane terzino in prestito dalla Spal è uno dei migliori in campo; preciso nelle chiusure e sempre propositivo in avanti.

ILARI 5: qualche sgroppata sulla fascia e poco altro, anche perché con i piedi sbaglia di tutto e di più.

DAL 58′ PIERINI 5,5: sicuramente più in palla e meglio disposto in campo rispetto al collega, ma al 71′ non è preciso a tu per tu con Santopadre.

ARDIZZONE 6: rispetto alle prime apparizioni stagionali, oggi è senz’altro più costante e produttivo, verticalizzando anche con una certa precisione. Rischia tantissimo a fine primo tempo, strattonando Matarese in area di rigore.

DAL 86′ BERTI SV

STEFFE’ 6: è uno dei pochi a salvarsi nella prima frazione di gioco; cala poi d’intensità nella ripresa, venendo così sostituito dopo pochi minuti.

DAL 58′ RIGONI 5,5: sicuramente col suo ingresso e quello di Pierini il Cesena riesce leggermente a raddrizzare un secondo tempo partito molto male, pur non riuscendo a passare in vantaggio. È proprio lui nel finale a sprecare un rigore in movimento nei minuti di recupero.

ZECCA 5: sbaglia tantissimi traversoni e fallisce la più incredibile delle occasioni da gol a tu per tu con Rossi. Entra senz’altro con un piglio diverso nel secondo tempo, ma ciò non gli basta per salvarsi dall’insufficienza.

CATURANO 5,5: fraseggia molto con i propri compagni, ma negli ultimi 20 metri è spesso neutralizzato dalla difesa ospite. Serve un bell’assist per Bortolussi al 17′, che però sciupa.

BORTOLUSSI 5: diversamente da Caturano, Mattia è apparso invece molto meno coinvolto nel gioco, accendendosi soltanto a sprazzi, come al 71′ quando con una bella azione personale ha mandato al tiro Pierini da buona posizione. Al 17′ fallisce un’importante occasione da rete, non da lui.

ALL. VIALI 5,5: al di là delle occasioni da gol buttate via, sulle quali il mister non ha senz’altro colpe, il suo Cesena è apparso lento e prevedibile in fase di manovra, la cui costruzione è stata anche oggi tutt’altro che corale. Inoltre, così come lo scorso anno, sembra che la coppia Bortolussi-Caturano non funzioni, dal momento che i due sembrano fare le stesse cose in campo, tendendo a escludersi e non a completarsi a vicenda.


Elaborazione grafica tratta dal sito it.wikipedia.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *