Analisi pagelle: Alessandro-Ricciardo, che coppia burdél!

Analisi pagelle Forlì-Cesena
Condividi questo articolo

ANALISI PAGELLE – Sporadiche insufficienze per i bianconeri, protagonisti di una prova positiva. In particolare evidenza gli attaccanti, Agliardi e Valeri

Inevitabilmente, tenuto conto della categoria che attualmente frequenta, sono sempre meno coloro che propongono le pagelle dei match del Cesena (abbiamo infatti perso per strada quasi tutte le testate nazionali, sia cartacee che online). Tuttavia, trattandosi pur sempre del format più amato dai lettori, vogliamo continuare a confrontare le nostre pagelle con quelle altrui, ovvero quelle dei colleghi che si cimentano nello stesso esercizio: il giudizio sulla prestazione di ogni singolo giocatore, sintetizzato nel classico voto, risulta confrontabile grazie all’analisi grafica che presentiamo. Essa offre anche lo spunto per una serie di interessanti considerazioni che seguono la tabella relativa a Forlì-Cesena di ieri.

Il rocambolesco finale di partita non deve far dimenticare i restanti 97′ di gioco, nei quali Cesena e Forlì hanno lungamente combattuto ad armi pari, anche se alla fine il conteggio delle occasioni è favorevole ai bianconeri, che oltre ai due gol hanno colpito due legni con Fortunato dalla distanza. La valutazione complessiva è quindi positiva, con una media generale di 6,18 e solamente due dei dodici giocatori valutati che non rggiungono la sufficienza.

Analizzando le pagelle dei singoli, spicca l’ennesima prova positiva di Alessandro, deus ex machina dell’attacco cesenate, sempre nel vivo delle azioni decisive: per il fantasista numero 10 un ottimo 6,92 di voto medio, risultato di un 8, due 7 e tre 6,5. Poco distante troviamo bomber Ricciardo, ancora a segno e di nuovo solitario sul trono dei marcatori del Girone F, che ha ottenuto un lusinghiero 6,58 di voto medio, di poco superiore all’altrettanto positivo 6,50 di Valeri, protagonista della contestatissima azione finale. Una nota di merito anche per Agliardi, 6,42, non troppo impegnato, ma risolutivo all’evenienza. Unica nota negativa Munari (5,42), che non è riuscito a bissare le ultime splendide prove, mentre è sostanzialmente sufficiente (5,83) la partita di Benassi che per pochi centesimi non raggiunge la soglia del 6.

Diversamente dal solito, ci sono oggi da segnalare ben tre variabilità rilevanti, ovvero superiori al fisiologico punto (+1 / -1): si tratta di Fortunato (da 5,5 a 7), Tonelli (da 5 a 6,5) e Alessandro (da 6,5 a 8), che hanno destato impressioni diversi ai vari redattori di pagelle.

Mister Beppe Angelini ha fatto il suo, senza infamia e senza lode, tanto che unanimemente gli è stato assegnato un 6.

Infine, la solita occhiata al metro di giudizio delle varie testate che si sono occupate della partita. La carta stampata è stata mediamente più generosa delle testate online, anche se il riscontro più alto lo ha fornito Tuttocesena con 6,31 (+0,13), con Black White Skin che invece ha giudicato diversamente con 5,92 (-0,19). Cesena Mio (vedi Forlì 1-2 Cesena, le pagelle di Cesena Mio) con 6,13 (-0,05) si piazza poco al di sotto della mediana.


Foto di Luigi Rega tratta dalla pagina www.facebook.com/calciocesenafc

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *