“Il morale è sotto ai tacchetti nel settore O dopo Modena”

Modena-Cesena 1-0 2022
Condividi questo articolo

CRONACHE DEL SETTORE “O” – Ennesima battuta d’arresto per il Cesena, che cade sul campo della capolista Modena per 1-0

Morale sotto i tacchetti nel “settore O”.  A caldo è molto difficile scrivere, dare un giudizio obiettivo. Però l’unica cosa sicura è la sensazione di impotenza che si prova nel giocare, riuscirci in buona parte della partita ma soccombere per colpa di un rigore, un solo rigore. Il Modena gioca con noi come il gatto con il topo, ci tocca, ci graffia, ci fa credere nella libertà e poi ci uccide, senza mangiarci perché non ha fame, solo per divertimento (vedi Modena 1-0 Cesena, le pagelle di Cesena Mio). Di sicuro questa che abbiamo incontrato è la degna primatista del girone B della serie C perché ha fra le sue fila giocatori di categoria superiore e potrebbe ben figurare così com’è nel campionato di serie B.

Però…! Anche noi ci mettiamo del nostro. Chi ha visto l’incontro su Rai Sport avrà sentito il commento tecnico di Mario Somma, il quale ha esternato commenti molto positivi sui bianconeri, sul buon andamento del campionato fino ad ora, minimizzato solo per il fatto di aver trovato quest’anno due squadre di extraterrestri come i canarini e i reggiani contro le quali anche un discreto campionato finisce per diventare insignificante. Inoltre ha dato il suo parere tecnico su alcuni giocatori che conosce molto bene, sui quali ha anche fatto alcune considerazioni su cui siamo molto d’accordo. Per esempio ha analizzato la figura di Caturano, un attaccante che ha realizzato in serie C ben 92 reti vincendo due campionati in carriera. Al momento è costretto a fare l’attaccante laterale nel 4-3-3 andandosi a prendere le palle fin oltre la metà campo, con risultati scadenti essendo palesemente fuori ruolo, per poi essere sostituito ogni volta stanco e avvilito da un altrettanto deludente Tonin.

È solo uno dei pensieri che condividiamo, per dire che continuiamo a non capire l’idea di calcio del nostro mister. Il Cesena gioca comunque abbastanza bene fino alla trequarti ma poi gli emiliani sono troppo forti e i nostri messi troppo male per cui il finale è scontato. Che fare? Difficile rimanere sereni. Nelle ultime cinque partite, tre delle quali giocate in casa, abbiamo raggranellato la miseria di 5 punti su 15 disponibili e a parte quest’ultima, le altre gare erano tutte alla nostra portata. Avrete visto anche l’intervista che al termine del primo tempo il giornalista RAI ha fatto al presidente del Modena. No dai, noi bimbi con le ginocchia scorticate e le toppe nei calzoni non possiamo competere, i nostri presidenti pur con ingenti disponibilità non possono (almeno per quel che si sa) star vicino a Carlo Rivetti, che dal 3 giugno 2021 è il nuovo proprietario del Modena.

Lo ha pagato circa 4 milioni oltre a qualcosa per ripianare un po’ di debiti contratti dalla vecchia proprietà, i signori nessuno della Kerakoll, multinazionale della colla per ceramica. Rivetti, uno che ha fondato nel 1983 lo storico marchio d’abbigliamento “Stone Island” e che a dicembre 2020 lo ha venduto alla Moncler per circa 230 milioni di euro. Ci tiene però a precisare che Stone Island e Moncler non c’entrano nulla con questa avventura, il Modena se l’è comprato solo per divertimento personale rompendo il maialino dei risparmi. Ma di cosa stiamo parlando? Noi prendiamo il pallone e ce lo portiamo a casa, non giochiamo più! 


Immagine tratta dal sito calciocesena.com

One Comment on ““Il morale è sotto ai tacchetti nel settore O dopo Modena””

  1. Cioè diciamo che perdere in casa dei canarotti con un solo gol di scarto e per un rigore pseudo inesistente (che a noi non avrebbero mai concesso) ci può anche stare, quello che invece fa’ (e pure parecchio) girare i m….i sono le non vittorie contro Imola, Viterbo, Lucca e compagnia bella! Temo che il buon Viali non sarà più l’allenatore dei Bianconeri il prossimo anno. Forza Cesena sempre…e stringiamo ranghi e chiappe!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *