Modena: storia, aneddoti e curiosità

Modena-Cesena 1-0
Condividi questo articolo

AVVERSARI – Questa sera (ore 21) il Cesena ospita al Manuzzi il Modena. L’anno scorso in Romagna l’incontro terminò 0-0

Un Cesena sempre più corsaro (vedi Analisi di tutte le pagelle di Olbia-Cesena) torna all’interno delle proprie mura, cercando di dare continuità ai risultati anche al Manuzzi. Questa sera l’avversario di turno sarà il Modena che, almeno in questa fase iniziale del campionato, pare non aver ancora preso le misure al torneo. Reduci da una inaspettata sconfitta interna contro l’Entella, i canarini finora hanno accumulato solamente 6 punti, frutto di tre pareggi e una vittoria, peraltro piuttosto netta (4 a 0) in casa della Fermana. Proprio come il Cesena, dunque, i gialloblù sembrano funzionare meglio lontano dal “Braglia”.

L’allenatore è l’esperto Attilio Tesser, in passato difensore (o come si diceva una volta, “fluidificante di sinistra”) anche di Napoli, Udinese e Perugia. In carriera ha vinto anche una “panchina d’argento” durante la stagione 2010/11 alla guida del Novara: curiosamente, nonostante questo prestigioso riconoscimento, Tesser fu però esonerato (per poi venire richiamato dalla dirigenza, al posto del subentrato Mondonico) e comunque non riuscì a evitare la retrocessione del club. Il “secondo” di Tesser è Mark Strukelj, ex calciatore che vinse anche una Coppa Italia con la Roma e che faceva parte della rosa nella famosa (e “famigerata”, per i giallorossi) finale di Coppa contro il Liverpool.

Il Modena è una delle società dal palmares più prestigioso di tutta la Serie C, avendo preso parte a 28  campionati nella massima serie (raggiungendo anche un terzo posto) e ben 50 tra i cadetti, vincendo la Serie B in due occasioni. Alla luce di questi meriti sportivi, a cui si possono aggiungere anche due coppe Anglo-Italiane, il Modena ad oggi detiene il ventunesimo posto nel ranking italiano. La tifoseria gialloblù mantiene rapporti di amicizia con i supporter di Messina e Venezia e rapporti cordiali con Sampdoria, Bari e Pistoiese. Le rivalità maggiori esistono con il Bologna (il famoso “Derby della Secchia”) e la Reggiana, oltre a numerose altre inimicizie che comprendono anche il Cesena. Tra le fila degli emiliani milita un ex ancora molto amato, avendo militato in bianconero dal 2013 al 2017: Francesco Renzetti.


Immagine tratta dal sito modenacalcio.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *