Il mistero di Eleven: abbiamo la soluzione!

Pirati informatici Eleven Sports
Condividi questo articolo

OPINIONI DI UN DIVANO – L’attacco dei pirati alla piattaforma Eleven ha fatto indignare il Divano. Ecco cosa è emerso dalle nostre indagini…

“Nelle ultime settimane ELEVEN SPORTS è stata oggetto di gravi e ripetuti attacchi informatici culminati in un ultimo attacco di dimensioni senza precedenti mercoledì sera 21 ottobre.  Contestualmente all’inizio degli attacchi, ELEVEN SPORTS ha messo in atto una serie di contromisure volte a proteggere il servizio, tra cui il rafforzamento dei sistemi e l’ampliamento del servizio (…) al fine di garantire al meglio il servizio agli utenti. Oggi, in occasione della sesta giornata del campionato di Serie C, ELEVEN SPORTS ha nuovamente subito attacchi massivi al proprio servizio per diverse ore”.

Sintesi del Divano – Non abbiamo visto un cappero per l’ennesima volta a causa di questi maledetti pirati informatici (pare, si mormora). “Al momento ELEVEN SPORTS ha avviato un’indagine legale sull’origine di questi attacchi presso le autorità competenti”. Beh, siccome non è nostra abitudine aspettare che ci raccontino il finale del misterioso e ripetuto attacco, abbiamo voluto condurre una inchiesta indipendente per portare all’attenzione degli inquirenti alcune inquietanti ipotesi.

Ipotesi cinese – Sentito in merito da un nostro collaboratore, il Presidente Strump ha sorprendentemente affermato di essere a conoscenza del fattaccio ed ha dichiarato: “Sono stati i cinesi. L’attacco è partito da una base informatica segreta sottomarina al largo di  Zadina, che non posso rivelare, ma sappiamo tutto. Come rappresaglia, ho istituito un nuovo dazio del 345% sulle importazioni in U.S.A. della piadina romagnola!”. Alla nostra domanda: “Ma cosa c’entra la nostra piadina?”, il raffinato uomo politico ci ha raggelato con un: “Un cazzo. Però siccome la CIA mi ha detto che la piadina piace a Biden, ho deciso così per rompergli i maroni”.

Ipotesi dei terrapiattisti – Nessun attacco. E’ evidente che la piattaforma di Eleven è stata costruita sulla base delle false teorie in base alla quale il nostro pianeta è tondo. Poiché la scienza ci ha dimostrato (Chi? Come? Quando?) che la Terra è praticamente una piadina (ancora?), il segnale di questa emittente giunge ai limiti del cerchio e poi cade nel vuoto cosmico disperdendosi nella galassia. Ci risulta che Cesena-Fano (vedi Cesena 3-0 Fano AJ, le pagelle di Cesena Mio) sia andata in onda in diretta su Marte e su Giove. I nostri corrispondenti affermano che là si vedeva benissimo, salvo qualche piccola interruzione, comprensibile peraltro data la distanza.

Ipotesi dei complottisti – Ci risiamo. Pur di danneggiare la popolazione ed asservirla sempre più alla dittatura in maschera, il Governo, Soros, Bill Gates e il figlio del Mago Zurlì (nickname: la Quadrimurti) hanno bloccato le trasmissioni, violando ancora una volta il sacrosanto diritto dei romagnoli ad assistere ad uno spettacolo delizioso. Pare che i bastardoni abbiano richiesto a Eleven il pagamento di una somma impossibile (si dice quattro o cinque milioni di miliardi di lire in miniassegni del 1982) per dare il via alle dirette, che però l’emittente non è stata in grado di reperire. Vergoniiiaaaa!!!

Ipotesi dei Notutt Associati (che raggruppa: novax notax notav nopozz noacq nowoman-nocry ed altri) – Il vaccino fa male, il vino fa cantare. E infatti, il virus non esiste e se esiste si combatte facilmente con il vino ultrabiologico oleodinamico di vite circoncisa prodotto con uve strangolate a mano con delicatezza durante una danza sufi in una notte di luna un po’ crescente, ma non troppo, in concomitanza con il passaggio dell’accelerato notturno per pendolari Santa Maria di Leuca-Ventimiglia. “Non c’entra niente”, hanno affermato i portavoce del movimento, “ma è la riprova che abbiamo ragione noi e poi comunque chi se ne frega se non avete visto la partita, tanto il calcio non ci interessa”.

La soluzione è a portata di mano – Certo, c’è da preoccuparsi! Con questi nemici così potenti, ce la farà l’emittente a riprendere le trasmissioni? Il mio consiglio è di dare una mano a Eleven, raccogliendo fondi per sostenere la sua battaglia. Potete contattarmi in privato al numero 11-11-11111169. Sarà mia cura inviarvi gli estremi dell’Iban per i versamenti. Preciso che il conto, solo per comodità, è intestato a me. Ci penserò poi io a girare le somme alla piattaforma in tempi brevi (tipo quelli dei 49 milioni della Lega). Dai burdel! Donate, donate, donate. Non andate in tasca con i gomiti, non fate i ranzghi e prima o poi sui vostri schermi, magicamente, quando meno ve lo aspettate, magari per Natale, apparirà una partita del Cesena. Quando accadrà, chiamate i vostri bambini, date loro una carezza, fateli sedere di fianco a voi sul divano (anche se protestano, teneteli lì, è per il loro bene) e sussurrate loro: “Questo miracolo l’ho fatto io…”  E’ il regalo di Natale di Babbo Eleven.


Immagine tratta dal sito https://www.tpi.it

2 Comments on “Il mistero di Eleven: abbiamo la soluzione!”

  1. La prossima volta i soldi invece di mandarglieli con la carta di credito glieli mando anche io in streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *