Mister Angelini, chauffeur di classe per un passeggero nobile come il Cesena

Ces-San Angelini riconferma?
Invia l'articolo agli amici

CRONACHE DEL SETTORE O – Il Cesena si avvicina al traguardo e mister Angelini è sempre più apprezzato dai tifosi

Dopo un avvio con parecchie difficoltà dovute principalmente al fatto di essere stato catapultato alla guida di un’automobile messa in strada con parecchi accessori mancanti, culminata con il novembre nero (leggi Black Friday e Black November, un mese per il Cesena da dimenticare), mister Angelini ha condotto finalmente un bolide assemblato in corsa nel migliore dei modi, con dedizione, con arguzia e molta professionalità come un vero chauffeur di classe che trasporta un passeggero nobile (anche se decaduto).

Il popolo bianconero non lo ama alla follia ma lo rispetta e gli riconosce i molti meriti e i pochi demeriti, che certamente ci sono, ma nel complesso è ritenuto all’altezza della situazione. Abbiamo provato a chiedere cosa ne pensano i tifosi del Cavalluccio girovagando fra i gradoni del settore “O” ponendo due semplici domande: “Qual è la tua opinione su mister Angelini fino ad ora e, in caso di promozione, tu, come ti comporteresti nei suoi confronti?”. Quello che si evince dalle risposte è un’opinione abbastanza generalizzata di rispetto e di grande stima, ma andiamo a sentire cos’ha risposto una piccola frangia del popolo bianconero:

Daniele – “Angelini ha dimostrato fino a qui tutto il suo valore, siamo in serie D d’accordo ma nonostante qualche scelta non condivisibile ha, in modo eloquente, tenuto in mano la situazione e ci ha fatto vedere di essere all’altezza con i risultati che sono sotto gli occhi di tutti. Per la riconferma in un eventuale campionato di serie C non mi sbilancio perché il caso merita un importante approfondimento”.

Camilla – “Io seguo Angelini fin dal suo mandato nel settore giovanile della vecchia società e devo dire che mi è sempre piaciuto e che merita, per quello che ha fatto vedere prima e per quello che sta facendo ora, la riconferma anche per il prossimo eventuale campionato di serie C”.

Gabriele I° – “Il mister è all’altezza della situazione attuale e lo vorrei vedere anche il prossimo anno magari con qualche difficoltà in più in un calcio più importante”.

Mirella – “All’inizio non ero molto convinta di lui ma poi col passare del tempo devo dire che mi sono dovuta ricredere, non è male e sicuramente un’opportunità gliela vorrei dare anche nella serie superiore”.

Roberto – “Non stiamo giocando benissimo è vero, ma questo non è imputabile solo all’allenatore, io credo che Angelini sia un buon mister, sta ottenendo i risultati che tutti ci aspettavamo e per il salto in C incrocio le dita e dico Angelini tutta la vita perché la riconferma se la sta meritando”.

Luca – “Sono scaramantico e non ci voglio pensare, prima conquistiamo la promozione e poi parliamo del futuro, però mi sembra che il gruppo segua molto il suo allenatore e che sia molto coeso, lo si è notato per esempio con quanto entusiasmo alcuni giocatori sono corsi ad abbracciarlo dopo un gol importante e questo è un bel segnale, però, anche se il mister Angelini merita una riconferma in caso di…, non mi dispiacerebbe neppure un allenatore affermato che conosca meglio la categoria, però, ripeto, il gruppo è fondamentale nel calcio e quest’anno la squadra ha dimostrato che il gruppo c’è”.

Franco,il prof – “Angelini ci sta dimostrando di essere all’altezza gestendo il gruppo alla perfezione e sicuramente sono del parere di dargli un’opportunità anche in caso di promozione. Vorrei dire anche che sento parlare in giro nei bar e in rete di un ritorno di Bisoli! Io sono stato un Bisoliano doc, Bisoli e Castori sono i miei punti fissi nel calcio nostrano, però si arriva ad un punto che bisogna dire basta, le minestre ri-ri-riscaldate non sono proprio più proponibili”.

Matteo – “Il nostro mister è uno valido, purtroppo non è ben visto per il suo carattere, la folla ama il condottiero sanguigno e Angelini è l’esatto contrario inoltre è obbligato a vincere e non gli perdoniamo nulla, però merita di calcare palcoscenici più prestigiosi a cominciare dal prossimo campionato di serie C!”.

Gabriele II – “Sul campionato in corso non posso che dare un giudizio tutto sommato positivo. Per il prossimo anno dipende dalla società che avrà alle spalle, dal budget e dagli obiettivi. Se si punta in alto anche in C non lo ritengo idoneo nella gestione di una situazione di forte stress quindi opterei sulla scelta di un allenatore più di esperienza”.

Michele – “Anche se l’allenatore conta, secondo me, il 30% in un team, per il mister parlano i risultati che sono positivi sia personali che di squadra e, visto il trend, se si mantiene positivo fino alla fine io non andrei ad interrompere un percorso che deve avere una continuità, anche per non avere rimorsi su un’opportunità non data”.

Ernesto – “Dico grazie ad Angelini per quello che sta facendo ma per il, speriamo, prossimo salto in serie C vorrei vedere un allenatore emergente con nuove idee e con la voglia di fare tipica di un innovatore”.

Tommaso – “Ho 18 anni e non ho tanta esperienza ma mi sembra che il mister stia facendo un buon lavoro, infonde tranquillità e sta facendo quel che deve fare quindi lo riconfermerei anche il prossimo anno”.

Commenta con Facebook

About Marco Pollini

Marco (Gaio Jack) Pollini, ex tassista Cesenate, da diversi anni operatore all’accoglienza (albergatore) a Cervia. Marito e padre di tre ragazze, appena può, fin dalla tenera età frequenta i gradoni dello stadio “la Fiorita” per l’altro suo amore: il Cesena. Con l’aspirazione mai sopita di scrivere, ha fatto tesoro del motto stampato sul muro della caserma dove ha svolto il servizio militare che recitava: “l’impossibile non esiste” e così oggi alla sua non più giovane età collabora con “Cesena Mio” raccontando qualche aneddoto dagli spalti del Manuzzi dal mitico settore “O”.

View all posts by Marco Pollini →

One Comment on “Mister Angelini, chauffeur di classe per un passeggero nobile come il Cesena”

  1. Se tutti gli allenatori (bisoli compreso) dicono che l importante è il gruppo, se abbiamo visto, non solo a cesena, tanti doppi salti, se mantenere il gruppo e avere la stessa idea di gioco per due anni consecutivi produce i risultati (l empoli di sarri il primo anno si salvò, poi abbiamo visto tutti cosa ha combinato), bè questo sembra il gruppo più coeso che io ricordo a cesena (sempre che la platealità degli abbracci che si vedano da fuori si traduca in reale coesione). Il gioco non entusiasma neanche me in realta ma una possibilità gliela darei eccome! L’importante sarebbe sostenere QUALSIASI allenatore verrà a cesena e non solo che iniziano per bisol

Comments are closed.